Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Ricerca e Design: brainstorming

del 14/01/2016
CHE COS'È?

Ricerca e Design brainstorming: definizione

Nell'ambito della ricerca e del design, il brainstorming è una tecnica che prevede che i partecipanti a un progetto abbiano la possibilità di esprimere le proprie idee - e anzi, sono caldamente invitati a farlo - in modo libero e creativo. Il brainstorming ordinario presuppone che l'espressione delle idee avvenga a parole, mentre un caso specifico è rappresentato dal visual brainstorming, nel quale la comunicazione verbale è sospesa: un ulteriore tasso di sfida e, al tempo stesso, un modo per stimolare ancora di più la ricerca di idee.


COME SI FA

Come avviene il brainstorming?

Per dare il “la” al brainstorming non bisogna fare altro che riunirsi in un ambiente e cominciare a confrontarsi sul progetto che si intende analizzare. Tutti i partecipanti sono persuasi a mostrare, rappresentare e far conoscere le proprie idee, e la sola regola da seguire è quella dell'espressione libera. Questa tecnica creativa di gruppo si propone l'obiettivo di trovare soluzioni a questioni e problemi più o meno grandi. A essere stimolata è, come detto, la partecipazione attiva, visto che osservare ed esaminare uno stesso tema adottando punti di vista differenti è il modo migliore per arrivare al traguardo che ci si prefigge. Nel corso della sessione si parla, si discute e ci si confronta a ruota libera, non pensando per forza di cose a quanto o come un'idea possa essere realizzata o fattibile. Il primo passo è quello di radunare più riflessioni, più spunti e più idee possibili, cercando di tenere traccia di tutto quello che emerge.


CHI

I professionisti del design.


FAQ

1. Perché si ricorre al brainstorming?

Sono numerosi i vantaggi che derivano dal ricorso al brainstorming, che può essere considerato un modo per liberare idee che di norma non potrebbero essere espresse in quanto verrebbero ostacolate o bloccate dalla razionalità. Si tratta di un'attività che fa della flessibilità uno dei suoi tratti distintivi, e che per tale ragione può essere applicata a contesti molto differenti. 

2. Come si può ottimizzare il brainstorming?

Il primo suggerimento da applicare per avere la certezza che il brainstorming funzioni è quello di ideare e realizzare delle mind map, vale a dire delle mappe mentali, grazie alle quali i concetti possono essere appresi e sfruttati in modo efficace. Avere sotto gli occhi gli elementi su cui si deve lavorare, infatti, agevola il flusso di pensieri. Tutto sta nello scrivere la parola chiave del progetto, su una lavagna o semplicemente su un foglio di carta, per poi incorniciarla con tutti i termini collegati. Molto importante è anche la cosiddetta checklist SCAMPER, termine che non è altro che l'acronimo di Substitute something, Combine it, Adapt something to it, Modify, Put to another use, Eliminate e Reverse. Quelle appena elencate sono tutte azioni che devono essere messe in pratica per valutare la forza e la solidità di un'idea che, quindi, deve essere combinata, adattata, invertita, sfoltita, modificata e cambiata in tanti modi diversi per avere la certezza che funzioni davvero.

3. Le associazioni di immagini sono utili?

Partendo dal presupposto che ogni brainstorming è personale e soggettivo, e che ciò che può apparire utile per un gruppo di lavoro può non esserlo per un altro, si tende a prestare grande attenzione alle associazioni di immagini, che offrono un valido supporto per la realizzazione delle mind map. Anche le immagini (foto, disegni, eccetera) possono essere sottoposte, a loro volta, alla checklist SCAMPER.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

RICERCA E DESIGN: VOCI CORRELATE

Ricerca e Design: laboratori e workshop

di del 09/11/2016

I laboratori e i workshop, nell’ambito della ricerca e del design, hanno lo scopo di affrontare le d..

Ricerca e Design: scenario

di Carlo Dameno del 07/11/2011

Si parla di Scenario nel design quando viene sviluppato un modello reale o irreale per contestualizz..

Ricerca e Design: mission

di del 14/03/2017

Per la ricerca e il design, la mission consiste nell'individuare gli obiettivi che ci si propone di ..

Ricerca e Design: vision

di del 31/10/2016

Nell'ambito del settore della ricerca e del design, la vision sta a indicare, nella gestione strateg..

Concept ideas

di Carlo Dameno del 07/11/2011

Un progetto di design “ideale” prevede una parte iniziale di analisi e ricerca, una parte creativa c..