Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Formazione fittizia di capitale

del 19/05/2017
CHE COS'È?

Formazione fittizia di capitale: definizione

La formazione fittizia di capitale è un reato d'evento punito dall'articolo 2632 del codice civile, che stabilisce che gli amministratori e i soci conferenti che formano in maniera fittizia il capitale sociale o lo aumentano, anche in parte, attraverso attribuzioni di quote o azioni in misura superiore rispetto all'ammontare del capitale sociale devono essere puniti con la reclusione fino a un anno; lo stesso vale se la formazione o l'aumento fittizi avvengono tramite una sopravvalutazione rilevante dei conferimenti di crediti o di beni in natura o la sottoscrizione reciproca di quote o azioni. 


COME SI FA

In che cosa consiste la formazione fittizia di capitale?

La somma dei conferimenti deve corrispondere sempre al valore del capitale sociale, pur tenendo conto del fatto che i soci hanno la libertà di decidere una distribuzione degli utili non proporzionale rispetto al valore dei conferimenti. Se il capitale sociale viene fatto apparire più consistente rispetto al capitale effettivo, il divieto viene aggirato: gli amministratori e i soci conferenti, in questo modo, finiscono per danneggiare i creditori della società. 

Come si realizza il fatto tipico?

Nella formazione fittizia di capitale, i soggetti attivi sono gli amministratori e i soci conferenti, mentre i soggetti passivi sono i creditori della società. Per realizzare il fatto tipico è sufficiente che vi sia una sottoscrizione reciproca di quote o azioni, o in alternativa che il capitale sociale venga formato o aumentato con attribuzioni di quote o azioni in misura superiore rispetto al totale del capitale sociale o in alternativa che vi sia una sopravvalutazione del patrimonio della società nel caso di trasformazione, o in alternativa che vi sia una sopravvalutazione rilevante dei conferimenti di crediti o di beni in natura. Quello della formazione fittizia di capitale è un reato di pericolo, dal momento che non è previsto l'evento del danno che i creditori possono subire per queste operazioni. L'elemento soggettivo è costituito dal dolo specifico, in quanto la condotta intende mostrare un capitale sociale maggiore rispetto al capitale effettivo.


CHI

Un avvocato civilista, esperto in diritto commerciale.


FAQ

1. In che cosa consiste la sottoscrizione reciproca di quote o azioni?

Un'operazione di questo tipo ha lo scopo di annacquare il capitale sociale. Si immagini, per esempio, di avere a che fare con due società, ognuna delle quali ha un capitale sociale pari a 50 milioni di euro, sottoscritto e interamente versato. Una delle due società può deliberare un aumento di capitale e scegliere di aumentare il proprio capitale sociale raddoppiandolo: in questo caso emette azioni per 50 milioni di euro che vengono comprate dall'altra società. A questo punto la prima società ha 100 milioni di euro in contanti, mentre l'altra ha una partecipazione di capitale sociale nella prima per 50 milioni di euro. La seconda società, a sua volta, delibera un aumento di capitale sociale emettendo nuove azioni per 50 milioni di euro, che vengono sottoscritte dalla prima società, la quale trasferisce 50 milioni di euro alla seconda. Alla fine di tutto questo giro, le due società si ritrovano ognuna con 50 milioni di euro in contanti ma con un capitale sociale che è stato raddoppiato. In pratica rispetto a prima non è cambiato niente, ma è intervenuta una partecipazione incrociata in virtù della quale i creditori possono ritenere che le due società abbiano un valore di 100 milioni di euro. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

REATI SOCIETARI: VOCI CORRELATE

Abuso di informazioni privilegiate

di del 04/03/2016

L'abuso di informazioni privilegiate è un delitto previsto dall'articolo 184 del T.U.F., il Testo un..

Abusivismo bancario e finanziario

di del 29/10/2015

L'abusivismo bancario e finanziario è disciplinato dall'articolo 131 e dall'articolo 132 del Testo U..

Infedeltà patrimoniale

di del 18/05/2011

L'infedeltà patrimoniale è una fattispecie di reato stabilita dall'articolo 2634 del codice civile, ..

Aggiotaggio

di del 05/06/2017

L’art. 501 del Codice Penale italiano identifica il reato di aggiotaggio come rialzo e ribasso fraud..

False comunicazioni sociali

di del 03/05/2016

Quello relativo alle false comunicazioni sociali è un reato cosiddetto di tipo societario. L'articol..