Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Impresa commerciale

del 13/06/2017
CHE COS'È?

Impresa commerciale: definizione

L'impresa commerciale è disciplinata dall'articolo 2195 del codice civile, in cui viene definito imprenditore commerciale chi, a livello professionale, esercita un'attività bancaria, un'attività assicurativa, un'attività intermediaria nella circolazione dei beni, un'attività industriale finalizzata alla produzione di servizi o di beni, un'attività di trasporto per aria, per acqua o per terra o un'attività ausiliaria a una delle precedenti. Un'impresa commerciale, quindi, può essere quella di un rivenditore, ma anche quella di un importatore o di un distributore: l'elenco comprende, tra l'altro, i grossisti, i supermercati, i negozi e le imprese che non producono ma acquistano e vendono. 


COME SI FA

Quali sono gli aspetti normativi da tenere in considerazione per un'impresa commerciale?

La registrazione nella sezione ordinaria del registro delle imprese include gli enti pubblici che hanno un'attività commerciale per oggetto principale o esclusivo, gli imprenditori individuali commerciali non piccoli, le società estere che hanno l'oggetto principale della propria attività o la sede di amministrazione in Italia, i consorzi tra imprenditori con attività esterna, tutte le società ad esclusione delle società semplici e i gruppi europei di interesse economico la cui sede sia in Italia.


CHI

Gli imprenditori commerciali.


FAQ

1. Quali sono le conseguenze della registrazione di un'impresa commerciale nel registro delle imprese?

Nel momento in cui un'impresa viene iscritta nella sezione ordinaria, tale registrazione ha efficacia dichiarativa, normativa o costitutiva, essendo a tutti gli effetti foriera di pubblicità legale. L'efficacia dichiarativa consiste nel fatto che gli atti iscritti possono essere opposti a chiunque a partire da quando avviene la registrazione. L'efficacia costitutiva implica che l'atto sia in grado di produrre effetti nei confronti di terzi (e in questo caso si parla di efficacia costitutiva parziale) o nei confronti di terzi e tra le parti (e in questo caso si parla di efficacia costitutiva totale). L'efficacia normativa, infine, vuol dire che in seguito all'iscrizione può essere applicato un regime giuridico ben preciso.

2. In cosa consiste l'obbligo di tenuta delle scritture contabili?

Le imprese commerciali non piccole devono rispettare l'obbligo di tenuta delle scritture contabili, così come le società commerciali (anche nel caso in cui l'attività che esercitano non sia di tipo commerciale) e gli enti sociali. Gli imprenditori, secondo l'articolo 2214 del codice civile, devono tenere tutte le scritture contabili richieste dalle dimensioni e dalla natura della loro impresa: in qualunque caso è obbligatorio tenere il libro degli inventari, che include il conto economico e lo stato patrimoniale, e il libro giornale, che consiste in un registro analitico e cronologico. Nel caso in cui le scritture contabili non rispettino le regole sostanziali e formali previste, esse non possono avere efficacia probatoria. Inoltre, esse possono essere impiegati da terzi contro gli imprenditori che le tengono, come prova.

3. Qual è la nozione tributaria di impresa commerciale?

L'impresa commerciale viene definita dall'articolo 55 del Tuir, che specifica che i redditi d'impresa sono quelli che provengono dall'esercizio di imprese commerciali. A qualificare queste imprese dal punto di vista fiscale è l'esercizio per professione abituale, anche in modo non esclusiva, delle attività che sono riportate dall'articolo 2195 del codice civile.

4. Che cos'è la rappresentanza commerciale?

Gli imprenditori commerciali hanno la possibilità di usufruire della collaborazione di soggetti che agiscono per loro conto e in loro nome: si parla, in questo caso, di rappresentanza, che è disciplinata dagli articoli 1387 e seguenti del codice civile (e dagli articoli 2203 e seguenti per ciò che riguarda le imprese commerciali).
vota  

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati

IMPRESA : VOCI CORRELATE

Impresa coniugale

di del 13/04/2017

Forse si tratta della forma di impresa più comune e allo stesso tempo la meno conosciuta. Come il no..

Impresa familiare

di del 20/09/2017

Secondo l'articolo 230 bis del codice civile, un'impresa familiare è un istituto giuridico che regol..

Executive Interim Management

di del 21/06/2012

Con la definizione di Executive Interim Management si intende la gestione temporanea di una o più at..

Passaggio generazionale

di del 15/01/2014

Il passaggio generazionale è quel momento, a volte critico, in cui un figlio succede al padre nella ..

Impresa agricola

di del 16/08/2017

L'impresa agricola è disciplinata dall'articolo 2135 del Codice Civile, e può riguardare l'allevamen..