Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Gare non autorizzate

del 24/09/2012
CHE COS'È?

Gare non autorizzate: definizione

Il "Nuovo codice della strada", DLgs. 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni ha introdotto all'Art. 9-bis una particolare normativa inerente le gare non autorizzate, meglio definite come competizioni non autorizzate in velocità con veicoli a motore, con severe pene per i responsabili.
Difatti, salvo che il fatto costituisca più grave reato (come nel caso di danni a persone), chiunque organizza, promuove, dirige o comunque agevola una competizione sportiva in velocità con veicoli a motore senza esserne autorizzato ai sensi dell'Art. 9 (che regola le competizioni sportive su strada) è punito con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da euro 25.000 a euro 100.000. La stessa pena si applica a chiunque prende parte alla competizione non autorizzata. Con riferimento alla meno che remota eventualità che dallo svolgimento della competizione derivi la morte di una o più persone, si applica la pena della reclusione da sei a dodici anni; se ne deriva una lesione personale la pena è della reclusione da tre a sei anni. Particolare aggravante è l'eventuale organizzazione di gare non autorizzate a fini di lucro (in particolare con scommesse clandestine), nel qual caso le pene indicate sopra sono aumentate fino ad un anno. Lo stesso se alla competizione partecipano minori di anni diciotto. Per le scommesse in particolare è prevista una pena da tre mesi ad un anno ed una multa da euro 5.000 a euro 25.000. 
Nei confronti di coloro che hanno preso parte alla competizione, all'accertamento del reato consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre anni o la sua revoca se dallo svolgimento della competizione sono derivate lesioni personali gravi o gravissime o la morte di una o più persone. Con la sentenza di condanna è sempre disposta la confisca dei veicoli dei partecipanti, salvo che appartengano a persona estranea al reato, e che questa non li abbia affidati a questo scopo, ovvero ne fosse all'oscuro.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA STRADA: VOCI CORRELATE

Omissione di soccorso

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 29/06/2011

Il reato di omissione di soccorso in caso di incidente stradale è previsto dall’articolo 189 Codice ..

Omicidio da sinistro stradale

di del 01/07/2016

“Lesioni o omicidio da sinistro stradale” sono due espressioni in uso nel gergo tecnico per caratter..

Patente di guida, sospensione e revoca

di Avv. Nicola Fabio de Feo del 12/04/2016

La sospensione della patente di guida può costituire nel sistema del Codice della Strada: Una s..

Ordinanza ingiunzione

di Avv. Nicola Fabio de Feo del 31/03/2011

In materia di codice della strada, l’ordinanza-ingiunzione è il provvedimento che di massima conclud..

Divieto di sosta e di fermata

di Ing. Stefano Ferrigno del 27/08/2012

E' il divieto di effettuare la sosta e la fermata su strada, laddove espressamente vietato dalla seg..