Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Agenti accertatori

del 01/04/2016
CHE COS'È?

Agenti accertatori: definizione

Gli agenti accertatori sono le figure deputate all’accertamento di una infrazione amministrativa o di un reato, per esempio in materia venatoria o con riferimento al Codice della Strada. Possono essere agenti accertatori, a seconda dei casi, i vigili, gli agenti del Corpo Forestale dello Stato, gli agenti e gli ufficiali di polizia giudiziaria, le guardie private, le guardie giurate comunali, le guardie addette ai parchi nazionali, le guardie giurate forestali, le guardie addette ai parchi regionali, le guardie giurate campestri, gli agenti dipendenti degli enti locali delegati dalle regioni e le guardie volontarie ecologiche e zoofile riconosciute da leggi regionali. Si è soliti distinguere tra accertatori con funzioni di polizia giudiziaria e accertatori privi di funzioni di polizia giudiziaria; un’altra classificazione possibile è quella tra accertatori con competenza generale illimitata, accertatori con competenza parziale e accertatori con competenza generale ma limitata territorialmente.


COME SI FA

Cosa fanno gli agenti accertatori?

Sono numerosi i compiti a cui sono deputati: per esempio, possono rilasciare un preavviso di accertamento sul parabrezza di un veicolo che ha compiuto o sta compiendo un’infrazione al Codice della Strada. Tale preavviso, necessario solo quando il conducente del veicolo non è presente, può essere attaccato o appoggiato sotto i tergicristalli, e include il bollettino di Lottomatica: serve a comunicare l’avvio di un procedimento, informando il trasgressore che dovrà pagare un certo importo per la sanzione potendo evitare le spese per la notifica e l’accertamento. 


CHI

Gli agenti della polizia municipale, ma anche le guardie giurate campestri, forestali e comunali, che sono dipendenti pubblici diversi dalle guardie municipali ma che fanno comunque parte della polizia locale e hanno la qualifica di guardie comunali. Inoltre, le guardie volontarie, cioè guardie private che sono dotate di un decreto di nomina specifico rilasciato appositamente dal questore, incaricate da associazioni zoofile o ecologistiche. Ancora, possono essere agenti accertatori le guardie addette ai parchi regionali o ai parchi nazionali, assunti a seconda dello statuto dei parchi come dipendenti pubblici, e le guardie private giurate, che invece sono dipendenti privati che possono usufruire del porto d’armi (rilasciato dal questore) e hanno il compito di proteggere una specifica unità immobiliare (il che vuol dire che le loro competenze sono limitate a quell’edificio). Infine, tra gli agenti accertatori ci sono anche le guardie delle regioni e le guardie di enti delegati dalle regioni (le province, per esempio, anche se ormai non esistono più).


FAQ

1. Che differenza c’è tra agente di pubblica sicurezza e agente di polizia giudiziaria?

Un agente di polizia giudiziaria ha il compito di accertare un reato: per fare ciò può anche svolgere atti di indagini come la raccolta di prova, l’assunzione di informazioni, le perquisizioni o addirittura i sequestri, che sono formalmente validi. Un agente di pubblica sicurezza (diverso da un agente della polizia di Stato), invece, fa parte di un corpo di agenti che è organizzato attraverso un regolamento, ed è riconosciuto come tale dal questore o dalla legge. L’agente di pubblica sicurezza non si limita a portare a termine i propri compiti specifici, ma vigila anche sulla sicurezza dei cittadini, sul mantenimento dell’ordine pubblico, sulla tutela della proprietà e sull’incolumità delle persone; inoltre, si preoccupa che vengano osservati i regolamenti dello Stato (sia quelli generali che quelli speciali) e degli altri enti pubblici, incluse le ordinanze emanate dalle autorità.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA STRADA: VOCI CORRELATE

Infrazioni al codice della strada

di Avv. Domenico Margariti del 22/11/2011

Le infrazioni al codice della strada, in base al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, si sudd..

Patente di guida, sospensione e revoca

di Avv. Nicola Fabio de Feo del 12/04/2016

La sospensione della patente di guida può costituire nel sistema del Codice della Strada: Una s..

Ordinanza ingiunzione

di Avv. Nicola Fabio de Feo del 31/03/2011

In materia di codice della strada, l’ordinanza-ingiunzione è il provvedimento che di massima conclud..

Ordinanza prefettizia

di del 10/05/2012

L’ordinanza prefettizia è quel provvedimento che il Prefetto emette a seguito della proposizione del..

Divieto di sosta e di fermata

di Ing. Stefano Ferrigno del 27/08/2012

E' il divieto di effettuare la sosta e la fermata su strada, laddove espressamente vietato dalla seg..