Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Reddito dominicale

del 17/01/2017
CHE COS'È?

Reddito dominicale: definizione

Il reddito dominicale, detto anche reddito domenicale, è la parte di reddito che riguarda la proprietà dei beni, ma non l’esercizio concreto dell’attività agricola. Per determinarlo, è necessario applicare le tariffe di estimo che vengono elaborate a livello locale, e che pertanto possono variare da un Comune all’altro. Nel caso in cui la coltura che viene praticata equivalga alla coltura che risulta in catasto, si ha un reddito che corrisponde al reddito catastale; nel caso in cui la coltura che viene praticata sia differente rispetto alla coltura che risulta in catasto, si ha una tariffa di estimo medio attribuibile alla coltura che viene praticata.


COME SI FA

Come si calcola il reddito dominicale?

Per il calcolo del reddito dominicale è necessario fare riferimento alle tariffe che rappresentano la parte dominicale del reddito medio ordinario che si può ritrarre dai terreni nell’esercizio delle attività agricole. Viene individuato, in funzione delle caratteristiche della coltura, un reddito medio ordinario che rappresenta il punto di partenza per l’applicazione della tassazione, al netto delle spese di conservazione del capitale fondiario.

Come si fa a conoscere i redditi dominicali dei terreni?

Chi fosse interessato a scoprire il reddito dominicale di un terreno è tenuto a consultare il catasto dei terreni per prendere visione della visura catastale relativa. Il riferimento normativo in materia è rappresentato dal Decreto Ministeriale del 20 gennaio del 1990, che ha stabilito il valore delle tariffe di estimo: risale a quasi 30 anni fa, quindi, la revisione generale più recente che sia stata eseguita, anche se lo stesso Decreto Ministeriale ha definito dei coefficienti di rivalutazione automatica in funzione dei quali è prevista una rivalutazione del 70% per i redditi agrari e dell’80% per i redditi dominicali registrati nel catasto dei terreni. In presenza di variazioni nelle rendite catastale dei terreni, esse possono essere opposte a terzi unicamente nel caso in cui siano state notificate in precedenza.


CHI

Il catasto dei terreni.


FAQ

1. In cosa consiste il reddito dominicale?

Il reddito dominicale, come si è visto, corrisponde alla tariffa di estimo per la tipologia di coltura che è inserita all’interno della zona censuaria in cui è prodotta moltiplicata per il numero di ettari coltivati. Nel caso in cui un’amministrazione locale ritenga necessario rivedere le rendite dei terreni ha la facoltà di farlo, tenendo in considerazione che tale possibilità può essere sfruttata solo una volta ogni dieci anni. Le variazioni del reddito dominicale, sempre che non riguardino eventi intenzionali o transitori, possono essere sia in diminuzione che in aumento. In entrambe le circostanze, dalle variazioni discende una revisione del classamento dei terreni a cui fanno riferimento. Può accadere, comunque, che non possano essere attribuite classi già esistenti nella sezione censuaria a un terreno: in tale circostanza vengono applicate le tariffe più vicine tra quelle relative ai terreni situati in altre sezioni censuarie con la stessa qualità di coltura, a patto che le loro condizioni possano essere equiparate dal punto di vista agrologico. La variazione in aumento si ha nel momento in cui la coltura che risulta dal catasto viene sostituita con una coltura di reddito superiore, mentre la variazione in diminuzione si ha nel momento in cui la coltura che risulta dal catasto viene sostituita con una coltura di reddito inferiore o se il terreno ha una capacità produttiva più bassa per cause di forza maggiore.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

CATASTO E CONSERVATORIA: VOCI CORRELATE

Elaborato planimetrico

di Geom. Mirko Sansone del 03/04/2013

L’elaborato planimetrico è il documento redatto dal professionista tecnico (geometra, architetto, in..

Vano catastale

di del 05/08/2016

Il vano catastale non è altro che l'unità di misura relativa alla consistenza di un immobile: rappre..

Rendita catastale

di del 12/07/2016

La rendita catastale è il valore attribuito ai fini fiscali a tutte le unità immobiliari capaci di p..

PREGEO

di del 11/07/2016

PREGEO è l'abbreviazione di PREtrattamento atti GEOmetrici: si tratta di un programma che è stato sv..

Visura storica catastale

di Geom. Matteo Varzi del 11/06/2012

La visura storica catastale è la scheda informativa delle singole unità immobiliari presenti nella b..