Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Classamento catastale

del 26/01/2016
CHE COS'È?

Classamento catastale: definizione

Il classamento catastale non è altro che l'attività tramite la quale l'Agenzia del Territorio definisce e stabilisce la classe catastale di un immobile. La classe catastale serve, a sua volta, per determinare la rendita catastale, e tiene conto della dotazione di servizi, dell'ampiezza dei vani e della rifinitura: si tratta, in sostanza, di un valore che permette di distinguere e differenziare i beni immobili che fanno parte dello stesso gruppo catastale. Più nello specifico, la classe catastale è il criterio attraverso il quale per ciascuna unità immobiliare viene identificato il grado di produttività. Nell'ambito della stessa categoria lo scopo della classe è quello di evidenziare il pregio di un immobile in funzione delle sue caratteristiche contestuali, intrinseche ed estrinseche, così che sia possibile definire il livello di reddito ordinario che ne deriva.


COME SI FA

Quali sono i parametri che influiscono sulla classe catastale?

Uno dei criteri più importanti è rappresentato dalla qualità urbana del contesto: è chiaro, per esempio, che una villetta collocata in un'area geografica mal collegata con i mezzi pubblici, priva di servizi e povera di infrastrutture avrà un valore minore rispetto a una villetta dello stesso tipo situata in un centro storico, con tutti i servizi a portata di mano. La classe catastale dipende, inoltre, dalle caratteristiche edilizie dell'immobile (o, nel caso in cui si tratti di un appartamento in un palazzo, del fabbricato di cui fa parte), come il grado di rifinitura e l'esposizione; non va dimenticata, poi, la qualità dell'ambiente della zona di mercato immobiliare, con riferimento in particolare ai caratteri naturalistici e paesaggistici, al loro pregio o al loro degrado.


CHI

Per provvedere alla variazione dei dati catastali, nel caso di immobili già esistenti, o alla denuncia di accatastamento, nel caso di immobili nuovi, è necessario fare riferimento a un tecnico professionista abilitato, che può essere un perito edile, un ingegnere, un architetto o un geometra (occorre verificare che i professionisti a cui ci si rivolge risultino iscritti all'albo di appartenenza relativo). In seguito la richiesta elettronica viene inoltrata e caricata nel database dell'Agenzia del Territorio, dopo essere stata verificata da un funzionario. 


FAQ

1. Che differenza c'è tra classe catastale, consistenza e rendita?

La classe è il criterio attraverso il quale viene definito il grado di produttività di una unità immobiliare che fa parte delle categorie dei gruppi A, B e C. Se non è prevista una ripartizione della categoria in classi, poiché all'interno della zona censuaria o del Comune la redditività è uniforme, la classe viene indicata con la lettera U, che sta per "unica"; se è prevista una ripartizione, invece, la classe viene indicata con un numero, da 1 in su, a seconda di quanto cresce la redditività. Per quel che riguarda la consistenza, si tratta semplicemente della dimensione del bene immobile, e viene espressa in vani per gli uffici e per le abitazioni (che sono gli immobili della categoria A), in metri quadrati per le rimesse, per i magazzini e per i negozi (che sono gli immobili della categoria C) e in metri cubi per le caserme, per gli ospedali e per gli altri edifici a destinazione collettiva. La rendita, infine, non è altro che il prodotto della consistenza moltiplicata per la tariffa unitaria specifica per la zona censuaria o il Comune. Nel caso degli immobili delle categorie D ed E, la determinazione della rendita avviene con una stima diretta. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

CATASTO E CONSERVATORIA: VOCI CORRELATE

Vano catastale

di del 05/08/2016

Il vano catastale non è altro che l'unità di misura relativa alla consistenza di un immobile: rappre..

Aggiornamento mappe catastali

di del 21/06/2016

L'aggiornamento delle mappe catastali è la procedura attraverso la quale le informazioni contenute n..

Visura storica catastale

di Geom. Matteo Varzi del 11/06/2012

La visura storica catastale è la scheda informativa delle singole unità immobiliari presenti nella b..

DOCFA - Documenti Catasto Fabbricati

di Geom. Matteo Varzi del 18/04/2011

Il DOCFA è un programma informatico dell'Agenzia del Territorio che consente l'iscrizione e l'aggior..

Rendita catastale presunta

di del 05/09/2011

La rendita catastale presunta è il valore attribuito ai fini fiscali a tutte le unità immobiliari ca..