Consulenza o Preventivo Gratuito

Contratti di convivenza: cosa sono e cosa prevedono

del 27/05/2016

Contatta | Studio Legale Avvocato Fabio Benatti
Via Giardini 45 Modena 41124 Modena (MO)
Contratti di convivenza: cosa sono e cosa prevedono

Con la legge approvata l’11 maggio 2016, oltre all’introduzione dell’unione civile tra persone dello stesso sesso, è stata disciplinata la convivenza di fatto. Per conviventi di fatto si intendono due persone maggiorenni di diverso sesso o dello stesso sesso unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza materiale e morale e non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da unione civile. Elemento costitutivo della convivenza di fatto è dunque la stabile convivenza, requisito accertato con la verifica anagrafica.

La legge attribuisce una serie di diritti ai conviventi di fatto. In particolare in caso di ricovero o malattia vi è un diritto reciproco di visita, assistenza e accesso alle informazioni personali, e in caso di morte del convivente, derivata da fatto illecito di un terzo, è prevista l’applicabilità dei medesimi criteri stabiliti in caso di decesso del coniuge.

Quanto alla casa, il convivente superstite ha diritto a continuare ad abitare la stessa per due anni o per un periodo pari alla convivenza se superiore a due anni o comunque non oltre i cinque anni. I conviventi possono regolare i rapporti patrimoniali relativi alla loro vita in comune con appositi contratti i quali devono essere redatti in forma scritta, a pena di nullità, con atto pubblico o scrittura privata necessariamente autenticata da un avvocato o un notaio.

Il contratto di convivenza può contenere l’indicazione della residenza, le modalità di contribuzione economica dei conviventi e il regime patrimoniale.

Ai fini dell’opponibilità ai terzi, il professionista che ha ricevuto il contratto deve provvedere entro dieci giorni a trasmetterne copia al comune di residenza dei conviventi per l’iscrizione all’anagrafe.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Diritto del padre al congedo

Rag. Maurizio Cason Villa del 22/02/2012

Con una sentenza dello scorso 9 febbraio 2012 viene riconosciuto al padre il diritto di usufruire d...

Il contratto di convivenza

Avv. Fabio Benatti del 23/06/2014

A fronte dell’aumento delle famiglie di fatto, si sente sempre di più l’esigenza di conoscere qu...

Assegno di divorzio: quando la convivenza fa perdere il diritto a riceverlo?

Avv. Andrea Giordano del 30/11/2015

La Suprema Corte con la recente sentenza 6855/2015 afferma per la prima volta un principio a dir poc...