Consulenza o Preventivo Gratuito

Banca: cosa sono le commissioni di massimo scoperto

del 24/10/2012

Contatta | Studio Legale Avvocato Fabio Benatti
Via Giardini 45 Modena 41124 Modena (MO)
Banca: cosa sono le commissioni di massimo scoperto

Le commissioni di massimo scoperto sono nate per compensare la banca dall’onere di dover essere sempre in grado di fronteggiare l’utilizzo di un fido pattuito.

Esse sono diventate una spesa aggiuntiva del correntista applicata in termini percentuali sulla massima esposizione debitoria (c.d. “massimo scoperto”).

Sono regolamentate dagli artt.27 bis d.l. 1/2012 e dal nuovo art. 117 bis Tub. La giurisprudenza si è occupata del tema del computo o meno delle commissioni di massimo scoperto ai fini della violazione della legge antiusura; la Cassazione Sez. Penale (sent. n.12028 e n.28743/2010) ha statuito che nella determinazione del tasso usurario deve tenersi conto della commissione di massimo scoperto.

Tale interpretazione è avvalorata anche dal d.l. 185/2008, convertito in legge, che ha considerato gli interessi, le commissioni, le provvigioni derivanti dalle clausole che prevedono una remunerazione dipendente dall’effettiva durata dell’utilizzazione dei fondi da parte dei clienti rilevanti ai fini dell’applicazione della fattispecie usuraria, nonché dal nuovo art. 117 bis Tub.

Il correntista, previa predisposizione di relazione tecnica di parte, può chiedere attraverso la consulenza tecnica preventiva (art. 696 bis c.p.c..) al Presidente del Tribunale di nominare un consulente tecnico che verifichi l’usurarietà dei tassi bancari: la relazione, nel caso in cui venga accertata l’usura, potrà essere utilizzata al fine di instaurare una causa civile per ottenere la restituzione degli interessi illegittimamente incassati dalla banca.


vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
La banca è responsabile se non informa sui rischi dell'investimento

Avv. Silvia Savigni del 10/05/2012

Una recente sentenza della Corte di Cassazione (sentenza n. 6142 del 19/04/2012) conferma la respons...

Nasce il conto corrente di base

Dott. Claudio Griziotti del 30/04/2012

Il conto corrente previsto dal decreto “Salva Italia” è stato presentato il 24 aprile scorso dopo la...

Anatocismo: stop alla norma "salva banche"

Avv. Fabio Benatti del 10/04/2012

La Corte Costituzionale con sentenza n. 78 del 5 aprile 2012 ha dichiarato l’illegittimità costituzi...