CERCA UN PROFESSIONISTA
CERCA NELL'ENCICLOPEDIA
 

Nasce il conto corrente di base

Nasce il conto corrente di base
Il conto corrente previsto dal decreto “Salva Italia” è stato presentato il 24 aprile scorso dopo la definizione della convenzione tra Abi, Tesoro, Bankitalia, Poste e associazioni dei prestatori dei servizi di pagamento.
Il nuovo conto prevede costi minimi per tutti coloro che hanno un indicatore di reddito ISEE inferione a 7.500 euro annui o una pensione fino a 1.500 euro mensili, cioè per le fasce socialmente svantaggiate.
Questo conto non prevede scoperti né ordini di pagamento con saldo negativo e i titolari (può essere cointestato tra i componenti del nucleo familiare indicati nel calcolo dell’ISEE) dovranno esibire, al momento della richiesta e poi annualmente, un’autocertificazione nella quale si attesta di non essere titolari di altri conti correnti di base. In mancanza dell’autocertificazione periodica al cliente verranno addebitati le spese e i bolli.
Il provvedimento è stato pensato come uno strumento di inclusione finanziaria, cioè di far aprire il conto corrente a chi non ce l’ha (dovrebbe riguardare circa 850 mila pensionati attualmente senza conto corrente bancario o postale) e di lotta all’evasione fiscale dopo la manovra che ha previsto l’eliminazione del contante per le transazioni sopra i mille euro. 
Sono previste due tipologie di conto:

  1. il primo tipo, con zero spese e niente imposte di bollo per le comunicazioni periodiche relative agli estratti conto e quindi gratuito per tutte le famiglie che hanno un ISEE inferiore ai 7.500, che prevede un plafond di operazioni, quali i prelievi bancomat illimitati presso l' Istituto dove si è aperto il conto, operazioni illimitate attraverso carte di debito (bancomat), 6 prelievi allo sportello, 12 prelievi bancomat gratuiti presso altri istituti, 12 pagamenti ricorrenti tramite bonifico con addebito in conto;
  2. il secondo tipo, per i pensionati fino a 1.500 euro mensili, prevede tra l'altro 12 prelievi gratuiti di contante allo sportello, prelievi illimitati presso gli sportelli automatici (atm) dell'istituto dove si è aperto il conto e operazioni illimitate di pagamento attraverso carta di debito. I titolari si vedranno garantire la gratuità delle spese di apertura e di gestione del conto.
Si può commentare che questa normativa permette a tutti di avere un conto corrente senza pagare canoni mensili elevati per servizi che molti neanche usano e contemporaneamente ridurrà drasticamente il rischio di scippo per gli anziani quando vanno a ritirare la pensione agli uffici postali, ma è anche vero che questa operazione nasce per controllare meglio i redditi degli italiani da parte dello Stato.
Si può sostenere, comunque, che questa misura renderà il nostro Paese più moderno, in linea con quelli europei, in quanto al momento l’Italia è il Paese europeo dove si usano maggiormente i contanti per effettuare i pagamenti.

Dott. Claudio Griziotti

Registrati e Fai una domanda




Uomo
Donna
(non verrà pubblicato)

(scegli dall'elenco)



* Con l'inserimento dei tuoi dati dichiari di aver letto ed accettato le condizioni d'uso del sito ed il trattamento dei dati da parte di Professionisti s.r.l.
se vuoi accettare i consensi separatamente

Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di Professionisti s.r.l.
come specificato all' art 3b
Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di società terze anche relative ad indagini di mercato su prodotti e servizi operanti nel settore editoriale, largo consumo e distribuzione, finanziario, assicurativo, automobilistico, dei servizi e ad organizzazioni umanitarie e benefiche come specificato all' art 3c

STUDI COMPETENTI

Commercialisti

Studio Aleotti Arnaldo

Via De Amicis, 5/d
44012 Bondeno (FE)
Tel. 0532897578 - Fax. 0532897422

aleotti@studioaleotti.com - www.studioaleotti.com

IN EVIDENZA
Contabilità, Bilancio, Dichiarazioni dei redditi, Difesa del contribuente, Revisione, Operazioni straordinarie, Stime e perizie, Accertamenti fiscali, Contenzioso tributario
Architetti

Architetto Silvia Volpe

via XVI Marzo, 2
20832 Desio (MB)
Tel. 0362.309937

arch.silviavolpe@alice.it

IN EVIDENZA
Progettazione architettonica di edifici residenziali, Pratiche edilizie, Collaudo e agibilità, Barriere architettoniche, Catasto e Conservatoria, Efficienza energetica, Stime e perizie, Consulenze tecniche, Abusi edilizi
Avvocati

Avv. Angelo Biasino

via Ferdinando d'Aragona, 36
76121 Barletta (BT)
Tel. 0883762209 - Fax. 0883762306

a.biasino73@gmail.com







CALCOLO MINI IMU
Inserisci la tua rendita
catastale e procedi al
Calcolo Mini IMU →

LEGGI ANCHE

IN PRIMO PIANO

Secondo pacchetto di riforme per la Grecia

E' cominciata l’analisi nelle commissioni del parlamento greco del secondo pacchetto di riforme concordato dalla Grecia con l'eurozona per sbloccare in terzo salvataggio in cinque anni. Il voto dell'aula è atteso in tarda serata e rappresenta una nuova...



IN PRIMO PIANO

Rialzo delle borse dopo l'accordo con la Grecia

"La Grecia deve stare in Europa”, queste le perentorie parole di Mario Draghi. Il piglio del banchiere, accompagnato dalla riapertura dei prestiti Ela alle banche greche ha convinto i mercati che la fase più acuta della crisi è ormai alle spalle. La sicurezza...



IN PRIMO PIANO

Grecia, uscita temporanea dall'euro?

Secondo il ministro tedesco delle Finanze Wolfgang Schaeuble, l’uscita temporanea della Grecia dalla moneta unica sarebba la soluzione ottimale, anche se molti economisti pensano che sia impossibile risolvere il problema senza un taglio del debito. Secondo fonti...



IN PRIMO PIANO

Presentato il piano greco all'Eurogruppo

L’essenza del piano che il premier greco Alexis Tsipras ha presentato la sera del 9 luglio all’Eurogruppo è nel taglio delle pensioni baby, nello sconto Iva per le isole, nell’aumento dei tassi e nei tagli alla difesa. Il piano è arrivato a Bruxelles...



IN PRIMO PIANO

Grecia, piano di bailout in preparazione

Per la prima volta il Consiglio ha aperto all'ipotesi di un "ragionevole" alleggerimento del debito greco come consigliato da Fmi e Stati Uniti e dallo stesso governo ellenico. Quella ventilata dal presidente del Consiglio Europeo è una possibilità...



[x] chiudi

IN PRIMO PIANO

Bond Grecia, condannata una banca

Recentemente, con riferimento ai bond Grecia, il Tribunale di Prato con sentenza n.700 del 13.06.2015 ha riconosciuto nei confronti della banca il diritto del risparmiatore ad ottenere la restituzione delle somme investite in tali titoli, oltre interessi. Secondo...




FEED
SHARE
Scrivici  per informazioni sul servizio