Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Videosorveglianza e privacy

del 31/03/2011
CHE COS'È?

Videosorveglianza e privacy: definizione

La videosorveglianza consiste in sistemi di ripresa visiva, con o senza memorizzazione delle immagini, che possono essere utilizzati per ragioni di protezione dei beni e dell’incolumità individuale.



COME SI FA

I sistemi di videosorveglianza trattano dati personali: la voce e le immagini in primis.
Per questo motivo occorre disciplinarne l’utilizzo consentendo la ripresa visiva in aree circoscritte, per finalità specifiche e dichiarate e dandone previa informativa agli interessati, ossia ai soggetti che transitando per il luogo video-controllato possono venire ripresi dal sistema.
Sul punto è sicuramente utile consultare il nuovo provvedimento generale adottato dal Garante privacy in data 8 aprile 2010.


CHI

Il titolare del trattamento può servirsi di sistemi di videosorveglianza solo nel rispetto di specifiche garanzie per la libertà delle persone.
In primo luogo occorre apporre specifici cartelli per segnalare la presenza di telecamere e bisogna preventivamente sottoporre alla verifica del Garante privacy i sistemi che presentino rischi per i diritti e le libertà fondamentali delle persone. Le immagini registrate possono comunque essere conservate per un breve periodo di tempo e il titolare del trattamento deve assumere rigorose misure di sicurezza a protezione delle immagini e a difesa di eventuali accessi non autorizzati.




FAQ

Come fare per segnalare agli interessati la presenza di un sistema di videosorveglianza?

Occorre esporre nell’area interessata un’informativa semplificata secondo il modello reso noto dal Garante privacy nel menzionato provvedimento generale dell’8 aprile 2010.

Per quanto tempo possono essere conservate le immagini?

Fino a un massimo di 24 ore, salve specifiche eccezioni.

Possono essere installate telecamere nei luoghi di lavoro?

Soltanto nel rispetto delle norme a tutela dei lavoratori, con particolare riferimento al c.d. Statuto dei lavoratori di cui alla Legge n. 300/70. In ogni caso i sistemi di videosorveglianza non possono essere utilizzati per effettuare controlli a distanza dei lavoratori.
vota  

DISCUSSIONI ARCHIVIATE

Antonio Bettio

19/03/2012 17:11:10

Egregio Avvocato,
vorremmo installare nell'area perimetrale e nell'androne del Condominio (sito in Roma) un sistema di videosorveglianza.
Faccio presente che si sono verificati recentemente episodi delittuosi: furto di auto nel parcheggio, apertura di plichi postali,chiamate al citofono mute, minacce di furti negli appartamenti e presenza di persone sospette.
Le chiedo cortesemente:
quale maggioranza assembleare accorre?
quali vincoli di legge sussistono?
quali permessi ed a chi bisogna richiedere?
In attesa di Suo cortese riscontro,
La saluto con cordialità
Ing. Antonio Bettio
email: bettio.a@tiscali.it

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PRIVACY: ADEMPIMENTI: VOCI CORRELATE

Informativa sulla privacy

di Avv. Gianfranco Di Rago del 31/03/2011

L’informativa sulla privacy è il documento, orale o scritto, con il quale chi tratta i dati personal..

Risarcimento dei danni alla privacy

di del 15/09/2016

L'articolo 15 del D. Lgs. n. 196 del 2003, vale a dire il Codice della Privacy, prescrive il diritto..

Notificazione del trattamento della privacy

di del 19/07/2017

La notificazione del trattamento della privacy è una dichiarazione attraverso la quale viene resa no..

Documento Programmatico per la Sicurezza della privacy

di del 07/04/2017

Il documento programmatico per la sicurezza della privacy era un prospetto la cui redazione era prev..

Consenso della privacy

di del 15/12/2016

Il trattamento dei dati personali deve essere effettuato nel rispetto di alcune regole specifiche re..