Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Consenso della privacy

del 15/12/2016
CHE COS'È?

Consenso della privacy: definizione

Il trattamento dei dati personali deve essere effettuato nel rispetto di alcune regole specifiche relative al consenso della privacy. Per quel che riguarda gli enti pubblici economici e i soggetti privati, il trattamento - a parte eccezioni particolari - è possibile con il consenso del soggetto interessato, che deve essere documentato per iscritto. Questo consenso può essere ritenuto valido unicamente a patto che alla persona interessata sia stata messa a disposizione l'informativa; inoltre, l'interessato deve aver espresso il proprio consenso liberamente e in maniera specifica a proposito di singole operazioni di trattamento o per un trattamento individuato chiaramente. Per quel che riguarda i soggetti pubblici, le pubbliche amministrazioni non sono tenute a richiedere il consenso della privacy, sempre che il trattamento avvenga nei limiti delle funzioni istituzionali. 

COME SI FA

Che cosa si intende con trattamento dei dati personali?

Quando si parla di trattamento dei dati personali si fa riferimento, secondo la legge italiana, a un'operazione o a un insieme di operazioni che riguardino la raccolta di dati, la loro registrazione, la loro conservazione, la loro organizzazione, la loro elaborazione, la loro consultazione, la loro selezione, la loro modificazione, il loro raffronto, la loro estrazione, la loro selezione, la loro interconnessione, il loro impiego, la loro comunicazione, il loro blocco, la loro diffusione, la loro distruzione e la loro cancellazione. Nella nozione di trattamento sono inclusi sia i dati che sono registrati in una banca dati sia quelli che non sono registrati. 


CHI

Le pubbliche amministrazioni, gli enti pubblici economici e gli enti privati.


FAQ

1. Come avviene la raccolta dei consensi della privacy?

Il Codice della Privacy prevede, all'articolo 23 e all'articolo 24, che il trattamento dei dati personali possa essere effettuato unicamente dopo che è stato ottenuto il consenso esplicito del soggetto interessato. Tale consenso deve essere inequivocabile, libero e preventivo: ciò vuol dire che non si può ritenere il silenzio una forma di consenso. Il consenso può, comunque, essere fornito in forma orale, ma ciò vale unicamente per i dati personali non sensibili; per i dati sensibili, invece, la forma scritta è indispensabile. Nel momento in cui un soggetto fornisce il consenso, si manifesta l'autorizzazione al trattamento dei dati personali. Nel caso in cui tale trattamento avvenga in assenza del consenso, è possibile incorrere in sanzioni amministrative o penali, con l'accertamento del danno derivante da illecito amministrativo, secondo l'articolo 2055 del Codice Civile, che determina la responsabilità civile del titolare.

2. Quali sono i casi in cui il consenso della privacy non è richiesto?

Secondo l'articolo 24 del Codice della Privacy non c'è bisogno del consenso quando si deve procedere all'adempimento di un obbligo di legge o previsto dalla normativa comunitaria o da un regolamento. Inoltre, non è richiesto il consenso nel caso in cui il trattamento sia indispensabile per l'esecuzione di un contratto o, prima della conclusione di un contratto, per adempiere richieste specifiche provenienti dal soggetto interessato. Ancora, non serve il consenso per i dati che riguardino lo svolgimento di attività economiche, per i dati che provengano da registri pubblici o per le circostanze in cui sono dei codici di deontologia specifici a escluderlo. Infine, non c'è bisogno del consenso della privacy per tutte le eventualità segnalate dal Garante in relazione al raggiungimento di un interesse legittimo del titolare o di un destinatario terzo, se non vengono scalfiti i diritti dell'interessato.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PRIVACY: ADEMPIMENTI: VOCI CORRELATE

Risarcimento dei danni alla privacy

di del 15/09/2016

L'articolo 15 del D. Lgs. n. 196 del 2003, vale a dire il Codice della Privacy, prescrive il diritto..

Autorizzazione al trattamento della privacy

di del 30/08/2016

L'autorizzazione al trattamento della privacy corrisponde alla concessione della possibilità di usar..

Documento Programmatico per la Sicurezza della privacy

di del 07/04/2017

Il documento programmatico per la sicurezza della privacy era un prospetto la cui redazione era prev..

Videosorveglianza e privacy

di Avv. Gianfranco Di Rago del 31/03/2011

La videosorveglianza consiste in sistemi di ripresa visiva, con o senza memorizzazione delle immagin..

Informativa sulla privacy

di Avv. Gianfranco Di Rago del 31/03/2011

L’informativa sulla privacy è il documento, orale o scritto, con il quale chi tratta i dati personal..