Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Risarcimento dei danni alla privacy

del 15/09/2016
CHE COS'È?

Risarcimento dei danni alla privacy: definizione

L'articolo 15 del D. Lgs. n. 196 del 2003, vale a dire il Codice della Privacy, prescrive il diritto del risarcimento dei danni alla privacy commesso da parte del titolare dei dati personali a proposito della semplice violazione delle norme relative al trattamento stesso dei dati, a prescindere dal verificarsi del danno e dalla gravità del fatto. A proposito dei danni cagionati, infatti, l'articolo in questione specifica che chiunque provochi ad altri un danno per effetto del trattamento dei dati personali è obbligato a risarcire secondo quanto previsto dall'articolo 2050 del Codice Civile. Occorre, però, fare riferimento a quel che è stato stabilito dalla Corte di Cassazione, secondo la quale il danno non patrimoniale che deve essere risarcito ai sensi dell'articolo 15 del Codice della Privacy non può essere sottratto alla verifica di gravità della lesione che ha a che fare con il diritto fondamentale alla protezione dei dati personali e di serietà del danno, in qualità di perdita personale subìta dal soggetto interessato. Opera, infatti, il bilanciamento del diritto con il principio di solidarietà che rappresenta il punto di mediazione grazie al quale l'ordinamento può tutelare il diritto del singolo in una comunità di persone. Se il danno è futile o se l'offesa non supera la soglia di tollerabilità minima, è possibile che la somministrazione del risarcimento del danno venga esclusa.


COME SI FA

Cosa sancisce la sentenza n. 1608 del 2014 della III sez. civile della Corte di Cassazione?

L'argomento trattato è quello del risarcimento dei danni alla privacy e, in particolare, dei danni che derivano dalla violazione del diritto alla riservatezza: si tratta di un danno che non è esclusivamente patrimoniale, ma anche esistenziale e morale. Perché si possa parlare di responsabilità civile in seguito a un trattamento di dati personali illegittimo non è necessario che sia indicato in modo esplicito il nome della persona offesa o del soggetto di cui sono stati pubblicati i dati sensibili: è sufficiente, invece, che la persona possa essere identificata tra una categoria di soggetti in modo deduttivo. 


CHI

Un avvocato civilista.


FAQ

1. Quali sono i riferimenti normativi in materia di risarcimento dei danni alla privacy?

Il tema della responsabilità civile per i danni causati dal trattamento di dati personali è affrontato, come si è visto, dal Codice per la protezione dei dati personali all'articolo 15. Occorre prendere in considerazione, ad ogni modo, anche la Direttiva 95/46/CE all'articolo 23, che stabilisce che chiunque sia vittima di un danno provocato da un trattamento non lecito o comunque da atti incompatibili con le norme nazionali in materia ha diritto a ottenere un risarcimento. Il responsabile del trattamento dei dati personali può essere ritenuto - in misura parziale o totale - non responsabile nel caso in cui provi che l'evento dannoso non gli possa essere imputato.

2. Cosa può fare chi pensa di essere vittima di un danno dal punto di vista della privacy?

Se si pensa che il proprio diritto alla privacy e alla riservatezza sia stato leso ci si può affidare alle vie legali, ottenendo il risarcimento dei danni in sede giudiziaria anche se non viene provata la responsabilità del titolare del trattamento dei dati. Chiaramente, la vittima non è tenuta a provare la colpa del titolare, ma deve provare di avere subìto dei danni per il trattamento delle informazioni. La protezione della privacy deve riguardare qualsiasi tipo di dato personale.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PRIVACY: ADEMPIMENTI: VOCI CORRELATE

Informativa sulla privacy

di Avv. Gianfranco Di Rago del 31/03/2011

L’informativa sulla privacy è il documento, orale o scritto, con il quale chi tratta i dati personal..

Autorizzazione al trattamento della privacy

di del 30/08/2016

L'autorizzazione al trattamento della privacy corrisponde alla concessione della possibilità di usar..

Consenso della privacy

di del 15/12/2016

Il trattamento dei dati personali deve essere effettuato nel rispetto di alcune regole specifiche re..

Documento Programmatico per la Sicurezza della privacy

di del 07/04/2017

Il documento programmatico per la sicurezza della privacy era un prospetto la cui redazione era prev..

Videosorveglianza e privacy

di Avv. Gianfranco Di Rago del 31/03/2011

La videosorveglianza consiste in sistemi di ripresa visiva, con o senza memorizzazione delle immagin..