Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Parete verde

del 10/02/2012
CHE COS'È?

Parete verde: definizione

Il concetto di “parete verde” o “verde verticale” si afferma su larga scala a partire dagli anni '90, comprendendo differenti e variegate soluzioni. Questo nuovo settore si evolve in modo costante e coinvolge la pratica architettonica a livello internazionale.
Con il termine verde parietale si usa indicare il tradizionale rivestimento di facciate messo in opera con l'uso di specie rampicanti o specie ricadenti, messe a dimora al piede della parete o sulla sua sommità. Questa tecnica è quella più antica e prevede anche l'uso di griglie e telai posti sulle facciate come elementi di sostegno per le piante.
Il muro vegetale è invece quello che più comunemente si intende oggi per indicare le pareti verdi e prende spunto dalle realizzazioni di Patrick Blanc, che ha sviluppato questa tecnologia ispirato dai suoi studi sulla crescita delle piante tropicali inserite su pareti verticali. Questo muro è un manufatto con strutture verticali anche autoportanti che integrano impianti di irrigazione e concimazione automatici. Un'evoluzione del muro vegetale è il giardino verticale, che differisce dal muro vegetale per vari aspetti. Presenta una struttura più importante in cui le piante sono inserite in veri e propri contenitori o tasche, e anche le specie presenti sono più importanti e strutturate, presentando la possibilità di inserire piante sia erbacee che arbustive. 
Eccetto il verde parietale, sia il muro vegetale che il giardino verticale, nelle loro varianti si basano quasi esclusivamente sulla tecnica idroponica o fertirrigazione, sostituendo la terra con un substrato biologicamente inerte.
Queste presentano inoltre la necessità di una manutenzione costante e di un controllo periodico dei sistemi di fertirrigazione.

Silvia Ghirelli
Paesaggista
Paesaggista Silvia Ghirelli AIAPP-IFLA

COME SI FA
Verde parietale: si piantano al piede della parete le piante rampicanti previa preparazione del terreno. In caso di piante ricadenti si piantano le stesse in fioriere architettonicamente integrate e poste sulla sommità dell'edificio. Presentano necessità di irrigazione e concimazione come le normali piante da giardino a seconda della specie botanica.

Muro vegetale: viene messo in opera con strutture leggere che hanno schemi di montaggio sostanzialmente simili a quelli delle normali pareti ventilate. Possono essere autoportanti ma anche agganciati a pareti esistenti qualora queste siano in grado di sostenerne il peso. Larghezza dai 12 ai 30 cm. 

Giardino verticale: riprende le caratteristiche del muro vegetale, presenta però un spessore maggiore ed anche maggior peso, essendo in grado di ospitare piante di più grandi dimensioni che necessitano di substrati più strutturati. La larghezza varia dai 25 ai 50 cm.

CHI
A causa del costo e dell'innovazione tecnologica impiegata è necessario affidarsi a ditte specializzate in grado di seguire il progettista (architetto/paesaggista) nello sviluppo della progettazione esecutiva e della successiva messa in opera.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PROGETTAZIONE PAESAGGISTICA E DEL VERDE: VOCI CORRELATE

Valutazione impatto paesaggistico

di Arch. Walter Caglio del 07/09/2011

La Valutazione dell'Impatto Paesaggistico è una verifica di compatibilità ambientale di un progetto ..

Diagnosi energetica

di Arch. Silvia Volpe del 02/05/2013

La diagnosi energetica di un edificio, corrisponde  all'analisi dello stato di fatto dell'edificio d..

Arredi da esterno

di Arch. Valentina Nencini del 24/07/2012

Consulenza per arredi esterni: pavimentazioni,aiuole,muretti,ringhiere,tavoli, sedie ,vasi ,gazebi,p..

Fitoiatra

di Silvia Paesaggista Ghirelli del 07/02/2012

Il fitoiatra è colui che per professione si occupa della difesa e della cura delle piante.Deve posse..

Prato

di Silvia Paesaggista Ghirelli del 06/02/2012

Il prato è un terreno ricoperto da erbe, spontanee o coltivate per foraggio o per scopo ornamentale...