CERCA UN PROFESSIONISTA
CERCA NELL'ENCICLOPEDIA
 

Processo civile: competenza del Giudice di pace

Ordine degli Avvocati di Pavia

Argomento:

Processo civile

Aggiornato al 01/08/2011

CHE COS'È
Le competenze del Giudice di pace sono enunciate dall’articolo 7 del codice di procedura civile.
Ciascun ufficio ha competenza nel proprio ambito territoriale per le materie, alcune delle quali in modo esclusivo, stabilite dal codice di procedura civile (c.p.c.).
E’ competente per tre aspetti fondamentali, materia, valore e territorio.
La riforma del codice di procedura civile entrato in vigore il 4 luglio 2009 ha modificato le competenze del Giudice di pace il quale ha competenza esclusivamente in materia civile qualunque ne sia il valore per:

  • le cause relative ad apposizione di termini ed osservanza delle distanze stabilite dalla legge, dai regolamenti o dagli usi riguardo al piantamento degli alberi e delle siepi; 
  • le cause relative alla misura ed alle modalità d’uso dei servizi di condominio di case;
  • le cause relative a rapporti tra proprietari o detentori di immobili adibiti a civile abitazione in materia di immissioni di fumo o di calore, esalazioni, rumori, scuotimenti e simili propagazioni che superino la normale tollerabilità;
  • le cause relative agli interessi o accessori da ritardato pagamento di prestazioni previdenziali o assistenziali, dal 4 luglio 2009 (3-bis) .

Sono di competenza del Giudice di pace, sempre dopo la riforma suddetta, le cause relative ai beni mobili di valore non superiore a € 5.000,00, quando dalla legge non sono attribuite alla competenza di altro giudice e le cause concernenti la circolazione di veicoli e di natanti purché il valore della controversia non superi € 20.000,00.
Il Giudice di pace, altresì, può decidere per cause di valore fino a € 1.100,00 secondo equità cioè senza seguire strettamente le norme di diritto, ma decidendo secondo i principi regolatori della materia, sempre nel rispetto del dettato costituzionale. Il valore della causa va determinato seguendo le regole di cui agli articoli 10 e seguenti codice di procedura civile, al capitale vanno sommati eventuali interessi scaduti e spese (articolo 10, comma 2 codice di procedura civile).

Avv. Elisabetta Fedegari
Ordine degli Avvocati di Pavia
Studio Fedegari
COME SI FA
Per iniziare una causa civile davanti al Giudice di pace bisogna notificare a mezzo di ufficiale giudiziario alla parte contro la quale si agisce (convenuto), l'atto di citazione che descrive i fatti e indica le richieste. La citazione è scritta da un avvocato.
Se la parte (attore) sceglie di rivolgersi al Giudice di pace senza l'assistenza di un avvocato, i fatti e le richieste sono raccolti in un verbale che svolge la stessa funzione della citazione. Sia l'attore che il convenuto possono stare davanti al Giudice di pace senza assistenza legale, soltanto se si tratta di cause di valore non superiore a 516,46 euro o quando il Giudice, su richiesta dell'interessato, lo autorizzi in considerazione della natura ed entità della causa. Negli altri casi le parti devono essere assistite e difese da un avvocato.
Il Giudice di pace competente è quello nel cui territorio si trova il luogo di residenza della parte convenuta o il luogo di residenza dell'attore nel caso in cui il convenuto non ha in Italia nessun recapito: residenza, domicilio, dimora. In via facoltativa - che vale solo se il convenuto non la contesta - ci si può rivolgere al Giudice di pace competente nel luogo in cui deve essere adempiuta un'obbligazione o essere fatto un pagamento o consegnata una cosa o dove si trovano i beni per le cause di servizi condominiali. Nel caso di ricorso avverso multa per infrazione al codice della strada, il ricorso va presentato presso il Giudice di pace competente in relazione al territorio in cui è stata elevata la multa.
Il processo si conclude con una sentenza contro la quale la parte perdente può fare appello al tribunale nello stesso circondario, tranne nel caso in cui la causa sia decisa secondo equità.
Contro la sentenza pronunciata secondo equità così come contro la sentenza del tribunale è sempre possibile proporre il ricorso per Cassazione.

Questa spiegazione ti è stata utile?
Vuoi collaborare a migliorare il contenuto? La spiegazione..

STUDI COMPETENTI SULLA VOCE

Avvocati

Studio Legale Viti - Patella

via Nicola Bavaro, 75
70123 Bari (BA)
Tel. www.studioviti.it

pierfrancescoviti@studioviti.it - www.studioviti.it

IN EVIDENZA
Contratti commerciali, Violazioni del codice della strada, Condominio, Rapporto di lavoro, Energie rinnovabili, Fallimento, Illeciti amministrativi, Recupero crediti, Processo civile, Contrattualistica Pubblica Amministrazione
Avvocati

NL Studio Legale

Piazza Castello, 24
20121 Milano (MI)
Tel. 0272020041 - Fax. 0247921271

info@studio-nl.com - www.studio-nl.com

IN EVIDENZA
Consulenze civilistiche, Procedure concorsuali, Società commerciali, Marchi e brevetti, Recupero crediti, Prodotti finanziari, Tutela del lavoratore, Consumatori, Responsabilità medica, Tutela dei diritti
Avvocati

Studio Legale Avvocato Vanda Cappelletti

Via Cesare Cantù, 50
22100 Como (CO)
Tel. 031272023 - Fax. 0313306125

info@studiolegalecappelletti.it

IN EVIDENZA
Divorzio, Separazione dei coniugi, Successioni, Contratti commerciali, Violazioni del codice della strada, Compravendita immobiliare, Condominio, Proprietà e diritti reali, Procedure concorsuali, Recupero crediti
CALCOLO MINI IMU
Inserisci la tua rendita
catastale e procedi al
Calcolo Mini IMU →







VOCI CORRELATE

Processo civile: principio della domanda
Aggiornato al 07/01/2013


Procedimento sommario di cognizione
Aggiornato al 23/01/2013


Processo civile: difensore
Aggiornato al 15/03/2011


Processo civile: competenza
Aggiornato al 02/03/2012


Giudice e gradi di giudizio
Aggiornato al 15/03/2011


Processo di esecuzione: precetto
Aggiornato al 09/10/2013


[x] chiudi

Processo civile: causa petendi
Aggiornato al 15/03/2011



FEED
SHARE
Scrivici  per informazioni sul servizio
La redazione è offline