Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Processo civile: azione giudiziaria

del 15/03/2011
CHE COS'È?

Processo civile azione giudiziaria: definizione

L'azione giudiziaria, genericamente chiamata anche "causa", è l'azione che un soggetto promuove contro altri avanti all'autorità giudiziaria (Giudice di Pace, Tribunale, Tribunale Amministrativo, Commissione Tributaria eccetera) per vedere riconosciuto un proprio diritto.
Chi promuove l'azione è definito "attore", colui contro il quale l'azione è promossa è definito "convenuto".
In giudizio possono anche intervenire ulteriori soggetti diversi dall'attore e dal convenuto che vengono definiti "terzi". Ciò può accadere, ad esempio, nel caso in cui il convenuto chiamato in giudizio per risarcire danni da infiltrazione d'acqua per rottura di un tubo in appartamento, essendo assicurato contro il rischio di tali danni, intenda far partecipare al giudizio la propria assicurazione che, quindi, assume la figura di "terzo".

Avv. Maurizio Sala
Ordine degli Avvocati di Milano
Studio Legale Avvocato Maurizio Sala


vota  

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati

PROCESSO CIVILE: VOCI CORRELATE

Opposizione al ricorso per decreto ingiuntivo

di del 28/07/2011

L’opposizione al ricorso per decreto ingiuntivo è il mezzo con cui l’ingiunto che ritiene ingiusta l..

Processo civile: introduzione in via sommaria

di Avv. Pierfrancesco Viti del 15/11/2012

Il procedimento sommario di cognizione è tra le recenti novità introdotte nel nostro ordinamento con..

Processo civile: causa petendi

di Avv. Maurizio Sala del 15/03/2011

La causa petendi costituisce l'insieme delle ragioni a sostegno della domanda giudiziale. Avv. Maur..

Processo di esecuzione: titolo esecutivo

di Avv. Thomas Marchese del 08/01/2013

La definizione “titolo esecutivo” individua quella categoria di atti, tassativamente predeterminati..

Processo civile: interesse ad agire

di Avv. Thomas Marchese del 08/01/2013

L’interesse ad agire, espressamente contemplato dall’art. 100 c.p.c., è generalmente incluso fra le..