Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Demansionamento

del 03/05/2013
CHE COS'È?

Demansionamento: definizione

L'articolo 2103 codice civile rubricato come "Mansioni del lavoratore" definisce il termine demansionamento, stabilendo che il prestatore di lavoro deve essere adibito alle mansioni per le quali è stato assunto o a quelle corrispondenti alla categoria professionale che abbia successivamente acquisito ovvero a mansioni equivalenti alle ultime effettivamente svolte, senza alcuna diminuzione della retribuzione. 
Il datore di lavoro può tenere in esercizio, nei confronti del dipendente e per esigenze dell'impresa, qualora non sia diversamente convenuto, il diritto di destinare il personale a mansioni diverse, a patto che le nuove mansioni siano di pari livello rispetto a quelle di assunzione e purché non comportino una diminuzione della retribuzione o un mutamento sostanziale della posizione. 
Nel caso di assegnazione a mansioni di livello superiore il prestatore di lavoro ha diritto al corrispondente trattamento economico e l'assegnazione stessa assume carattere definitivo, ove la medesima non abbia avuto luogo per sostituzione di altro lavoratore assente con diritto alla conservazione del posto. 
Altresì il prestatore di lavoro non può discrezionalmente essere trasferito da un'unità produttiva ad un'altra, se non per comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive.


COME SI FA
Il datore di lavoro che violi le disposizioni contenute all'articolo 2103 del codice civile ed adibisca un prestatore di lavoro a mansioni inferiori esercita un demansionamento. 
Il prestatore di lavoro può agire in giudizio per chiedere la condanna del datore di lavoro alla reintegrazione nelle mansioni in precedenza svolte. 
Il lavoratore demansionato può anche pretendere il risarcimento del danno che ha subito alla professionalità e all'immagine.

CHI
Il professionista che può fornire consulenza relativa alla determinazione di un demansionamento ed alla successiva richiesta giudiziale di reintegro nelle mansioni precedenti ed eventuale richiesta di risarcimento del danno è l'avvocato.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

INQUADRAMENTO - RAPPORTO DI LAVORO: VOCI CORRELATE

Tirocinante

di del 20/05/2011

Il tirocinante (o stagista), da non confondersi con il praticante, è un soggetto che sulla base di u..

Operaio

di Rag. Maurizio Cason Villa del 17/10/2011

Si definisce operaio un lavoratore che svolge lavori di tipo manuale o tecnico tipicamente all’int..

Apprendista

di del 02/08/2016

Nel diritto del lavoro italiano, l'apprendista è colui che svolge una certa attività lavorativa dopo..

Quadro

di Rag. Maurizio Cason Villa del 17/10/2011

Si definisce quadro un lavoratore che presta la propria opera di lavoro subordinato e che, pur non ..

Volontario

di Dott. Claudio Zaninotto del 21/12/2011

Con il termine volontario si intende individuare un soggetto che opera gratuitamente a favore di org..