Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Assistenza per la certificazione dei contratti di lavoro

del 27/06/2017
CHE COS'È?

Assistenza per la certificazione dei contratti di lavoro: definizione

L'assistenza per la certificazione dei contratti di lavoro permette alle parti coinvolte di avere certezze in relazione al rapporto contrattuale, così da non avere a che fare con possibili controversie a proposito della qualificazione dei contratti. La certificazione è una procedura congiunta e volontaria a cui le parti ricorrono per ridurre i contenziosi. I vantaggi che ne derivano sono essenzialmente due: da un lato le parti possono usufruire dell'assistenza della qualificazione del rapporto di lavoro, e dall'altro lato le contestazioni degli organi di vigilanza non possono avere alcun effetto. Non solo: è bene anche ricordare che la qualificazione certificata si mantiene efficace fino al pronunciamento della sentenza da parte del tribunale.


COME SI FA

Come si concretizza l'assistenza per la certificazione dei contratti di lavoro?

La certificazione è la procedura con cui le parti coinvolte hanno l'opportunità di chiedere dalle cosiddette commissioni di certificazione gli accertamenti necessari a proposito della corretta applicazione del contratto di lavoro. Lo scopo non è tanto quello di consentire alle parti di qualificare il contratto che stanno sottoscrivendo in maniera adeguata, ma quello di favorire la giusta interpretazione di tutte le clausole, come quelle per la retribuzione, per le ferie o per l'orario di lavoro. L'assistenza riguarda anche la tipologia del lavoro e le peculiarità del modello contrattuale che viene utilizzato. 


CHI

Le commissioni di certificazione (possono essere soggetti certificatori, per esempio, le direzioni provinciali del lavoro). 


FAQ

1. Quali sono gli effetti dell'assistenza per la certificazione dei contratti di lavoro?

Prima di tutto, qualunque atto che preveda una qualificazione del contratto differente rispetto a quella certificata è da considerarsi non efficace in via temporanea. Gli effetti dell'accertamento svolto dall'organo che si occupa della certificazione, in particolare, rimangono tali fino a quando uno dei ricorsi giurisdizionali che possono essere esperiti non viene accolto, tenendo conto dei provvedimenti cautelari.

2. In che modo la certificazione dei contratti di lavoro ha a che fare con i licenziamenti?

La legge non fornisce una definizione ufficiale e univoca per i giustificati motivi di licenziamento (i cosiddetti licenziamenti per giusta causa): è solo la contrattazione collettiva, infatti, che prevede le tipizzazioni relative e stabilisce delle fattispecie concrete, come possono essere - per esempio - le reiterate e non giustificate assenze o i furti). La giurisprudenza ha assunto un ruolo molto importante da questo punto di vista, poiché nel corso degli anni ha identificato i diversi casi di giustificato motivo di licenziamento. Ebbene, la certificazione permette alle parti di identificare le ipotesi particolari che permettono di giustificare la conclusione del rapporto di lavoro: ipotesi che possono essere precisate nei contratti individuali. 

3. Quali sono le funzioni che vengono svolte dalle commissioni di certificazione per la certificazione dei contratti di lavoro?

Le funzioni sono - appunto - di assistenza e di consulenza: le parti che sono impegnate nella stesura di un contratto possono usufruire di questo aiuto. E non è tutto: le commissioni possono offrire un supporto anche per la predisposizione del programma negoziale o per la messa a punto di modifiche che devono essere apportate al programma e che sono state decise al momento dell'esecuzione del lavoro. In altri termini, le commissioni che hanno il compito di attestare se un contratto di lavoro è regolare o meno possono anche essere coinvolte per suggerire alle parti sia i contenuti dei contratti che le modalità con le quali gli stessi devono essere stilati. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

INQUADRAMENTO - RAPPORTO DI LAVORO: VOCI CORRELATE

Quadro

di Rag. Maurizio Cason Villa del 17/10/2011

Si definisce quadro un lavoratore che presta la propria opera di lavoro subordinato e che, pur non ..

Volontario

di Dott. Claudio Zaninotto del 21/12/2011

Con il termine volontario si intende individuare un soggetto che opera gratuitamente a favore di org..

Apprendista

di del 02/08/2016

Nel diritto del lavoro italiano, l'apprendista è colui che svolge una certa attività lavorativa dopo..

Intermedio

di del 03/11/2011

Posto che la caratteristica distintiva dell’operaio è la collaborazione con il datore di lavoro per ..

Dirigente

di del 03/11/2011

Posto che la nozione di “dirigente” in Italia non è stabilita dalla legge, le caratteristiche della ..