Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Calcestruzzo ad alte prestazioni

del 12/07/2016
CHE COS'È?

Calcestruzzo ad alte prestazioni: definizione

Il calcestruzzo ad alte prestazioni, noto anche come HPC (acronimo che sta per High Performance Concrete) è un tipo di calcestruzzo caratterizzato da una resistenza meccanica con compressione compresa tra i 60 e i 75 N per mm quadrato. Si tratta di un prodotto che non solo assicura una resistenza meccanica elevata, ma garantisce anche una durabilità notevole e una migliore lavorabilità rispetto agli altri tipi di calcestruzzo. 


COME SI FA

Calcestruzzo ad alte prestazioni: com'è fatto?

Il calcestruzzo ad alte prestazioni è un conglomerato che si contraddistingue per un ridotto rapporto tra acqua e cemento, e prevede l'uso di aggiunte minerali insieme con aggregati di frantumazione. Oltre a vantare una apprezzabile lavorabilità, dura a lungo nel tempo e resiste alla compressione meglio del calcestruzzo tradizionale. Tra i requisiti prestazionali che soddisfa c'è la facilità di messa in opera, ma vale la pena di mettere in evidenza anche la sua compattazione senza segregazione, la sua stabilità di volume, la sua tenacità e la sua vita di servizio in ambienti aggressivi. 


CHI

I professionisti dell'edilizia.


FAQ

1. Quali vantaggi offre il calcestruzzo ad alte prestazioni?

Come detto, una delle peculiarità di questo materiale è rappresentata dal modesto rapporto tra acqua e cemento, tra 0.4 e 0.3. Il ricorso ad aggregati di frantumazione di alta qualità è un'altra dote degna di nota: grazie al granito e al basalto, in modo particolare, si ha a che fare con un valore di resistenza alla compressione che oscilla tra i 60 e i 115 N per mm quadrato. L'addizione di specifiche aggiunte e l'introduzione di additivi nella miscela consente di migliorare e di ottimizzare le prestazioni e le caratteristiche del materiale finale: più in particolare, ci sono superfluidificanti insieme ad aggiunte minerali ad alta area specifica e attività pozzolanica, ma anche additivi super riduttori d'acqua che hanno proprio lo scopo di abbassare il rapporto tra acqua e cemento.

2. Quali sono le aggiunte più importanti nel calcestruzzo ad alte prestazioni?

Tra le varie aggiunte merita di essere preso in considerazione il fumo di silice, che è un sottoprodotto delle leghe metalliche ferro silicio e dell'industria del silicio: si fa apprezzare soprattutto per le dimensioni ridotte, e garantisce al conglomerato sia resistenza che densità in quanto permette di riempire i vuoti che si trovano tra un granulo di cemento e l'altro. Diventa quasi obbligatorio, d'altro canto, impiegare gli additivi superfluidificanti, proprio per l'alta area superficiale specifica: additivi presenti in misura non superiore al 4% rispetto alla quantità di cemento, grazie ai quali gli inconvenienti derivanti da una superiore richiesta di acqua vengono annullati. Ne deriva una combinazione estremamente positiva e, per così dire, vincente, visto che il fumo di silice è in grado di eliminare il fenomeno di bleeding che si verifica nel momento in cui si usa più superfluidificante del necessario: così, la microstruttura resta compatta. Se, poi, al posto dell'aggregato calcareo si inseriscono rocce compatte e dense, si ha a che fare con performance ancora più elevate, visto che il legame all'interfaccia aggregato matrice cementizia risulta ancora più perfezionato.

3. Quali sono i punti di forza del calcestruzzo ad alte prestazioni?

Il punto di forza più importante è rappresentato senza dubbio dalla durabilità, che è il frutto di una bassa porosità resa possibile dal già menzionato rapporto tra acqua e cemento contenuto. Da notare, poi, è l'espressività del materiale, che consente di creare strutture a geometria complessa.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PROGETTAZIONE STRUTTURALE: VOCI CORRELATE

Allestimento mostre

di Arch. Simona Ferradini del 31/03/2011

Gli allestimenti o stand sono strutture temporanee o fisse per l’esposizione di manufatti, ogg..

Progettazione sostegni di scavo e opere speciali di fondazione (palificazioni)

di del 11/03/2016

La progettazione dei sostegni di scavo e delle opere speciali di fondazione (le cosiddette palificaz..

Progettazione edifici alti

di del 10/05/2016

Per la progettazione di edifici alti è necessario tenere conto di alcuni criteri operativi generali...

Jet Grouting

di Ing. Giordani Paolo del 07/11/2011

Il Jet Grouting è una tecnica di consolidamento del terreno. Il sistema di consolidamento consiste n..

Progettazione strutture in cemento armato

di del 01/09/2016

La progettazione di strutture in cemento armato in genere si basa sulla preparazione di due relazion..