Consulenza o Preventivo Gratuito

Equitalia e Agenzia delle Entrate: illegittima la revoca della rateazione

del 04/10/2016
di: Redazione
Equitalia e Agenzia delle Entrate: illegittima la revoca della rateazione

La rateazione non può decadere per piccole omissioni o inadempimenti: bisogna premiare gli sforzi del contribuente.

Su una somma complessiva di migliaia di euro, il contribuente che omette una minima parte della dilazione stabilita o ritarda il pagamento di pochi giorni non può essere punito annullando la possibilità della rateizzazione.

È questa la posizione espressa da Equitalia e dall’Agenzia delle Entrate in merito ai contribuenti che hanno in corso un piano di rateazione per il pagamento dovuto.

In dettaglio:
- Piano di rateazione con l’Agenzia delle Entrate: si possono perdonare i piccoli ritardi di pagamento per tutte le dilazioni successive al 21 ottobre 2015, e non scatta la decadenza dalla rateazione in caso di lieve inadempimento

- Piano di rateazione con Equitalia: com’è noto, il programma di rateazione viene revocato in caso di mancato versamento di 5 rate anche non consecutive, ma una piccola inadempienza non è tanto grave da indurre lo Stato a dimenticare i sacrifici fatti dal debitore. Risulta dunque illegittima la revoca del piano di rateazione e l’irrogazione delle maggiori interessi conseguenti alla revoca.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Sanzioni fiscali, si allenta la morsa per il contribuente

del 25/01/2013

La Suprema corte allenta la morsa delle sanzioni fiscali. Infatti il contribuente che viola norme tr...

Acqua: gli aumenti versati restituiti in bolletta

del 02/02/2013

Aumenti dell'acqua da restituire. L'addizionale del 7% sulle bollette, legata alla remunerazione del...

Il contribuente incolpevole non paga le sanzioni

del 07/02/2013

Quando la violazione discende dalla condotta illecita del consulente infedele, il contribuente incol...