Consulenza o Preventivo Gratuito

Paradisi fiscali, con Panama tramonta l’illusione dei nascondigli

del 15/04/2016
di: Redazione
Paradisi fiscali, con Panama tramonta l’illusione dei nascondigli

Il recente scandalo dei Panama papers dimostra, una volta di più, che i paradisi fiscali non esistono più. Gli accordi con gli stati sottoscritti recentemente, costringono gli evasori a cercare destinazioni sempre più remote. Ma anche queste non riescono a restare lontane per molto dai riflettori delle polizie fiscali del mondo. E, quando anche dovessero riuscirci, sono così nebulose nelle loro operazioni da condurre spesso l’evasore alla perdita – meritata – di tutto il capitale nascosto.

 

Chiunque finisca nella rete di un’inchiesta come quella avviata a Panama si trova di fronte a due problemi non indifferenti. Il primo: un faccia a faccia poco piacevole con le autorità fiscali del proprio paese che gli chiedono conto delle somme nascoste all’estero; il secondo: nel caso di personaggi pubblici, il nome viene fatto rimbalzare tra tutti gli organi di informazione, producendo un danno d’immagine non di poco conto. Senza contare che anche le famose triangolazioni, che permettono alle aziende di eludere alcune imposte come quelle sulle royalty, rischiano di saltare. A volte, per mano di un ex dipendente rancoroso che decide di spifferare tutto alle autorità. Insomma, nonostante l’evasione fiscale rimanga un problema di dimensioni enormi, specie in Italia, forse qualcosa si sta muovendo. 

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La Guardia di finanza rafforza gli accertamenti

del 25/01/2013

Guardia di finanza spalla delle Entrate per l'accertamento. Nel 2012 i verbali delle Fiamme gialle h...

L'elaborazione dei dati fiscali non è attività riservata

del 26/01/2013

L'attività di elaborazione dati ai fini fiscali non è attività riservata. Pertanto, può essere svolt...

Il nuovo redditometro non riesce a stanare i vip

del 29/01/2013

Il nuovo redditometro fa i conti con il passato. E il risultato non incoraggia affatto. Il vecchio a...