Consulenza o Preventivo Gratuito

Fisco, il conto corrente rilevante per ricostruire il reddito

del 07/10/2015
di: La redazione
Fisco, il conto corrente rilevante per ricostruire il reddito

Senza un’adeguata spiegazione, il conto corrente, i suoi dati e le sue risultanze entrano sempre a far parte della ricostruzione del reddito imponibile. A meno che il titolare non sia in grado di fornire un’adeguata spiegazione. È quanto prescritto dall’articolo 32 del dpr 600/73 che aumenta la portata del provvedimento, rendendola generale.

 

Il controllo sui conti correnti, infatti, riguarderà qualsiasi contribuente che non sia in grado di fornire adeguate spiegazioni, indipendentemente dalla natura dell’attività svolta. Non si potrà restringere questa occorrenza soltanto ai liberi professionisti. È questo quanto stabilito dalla Cassazione il 15 settembre scorso, in cui i giudici hanno rimarcato come l’onere della prova sia a carico del contribuente e non del controllore, perché deve fornire prova analitica – e non generica – dei movimenti sul proprio conto corrente.

 

Secondo la Cassazione, il fatto che sia cointestato non ha alcun rilievo. Anzi, gli Ermellini hanno ribadito che le prove devono essere sottoposte ad attenta verifica da parte dell’autorità, per accertare che non vi siano state irregolarità nei movimenti sul conto corrente del contribuente oggetto di controlli.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...