Consulenza o Preventivo Gratuito

Accordi fiscali oggetto di controllo UE

del 09/06/2015
di: la redazione
Accordi fiscali oggetto di controllo UE
La Commissione Europea nella giornata di ieri ha interrogato l’Italia in merito agli accordi fiscali in merito ai quali le multinazionali scelgono le destinazioni più vantaggiose per l’imponibile. Anche la Germania, il Belgio, la Francia, l’Austria, la Finlandia, la Svezia, la Danimarca, la Spagna, il Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Lituania, Romania sono stati coinvolti. La Commissaria europea alla concorrenza Vestager Margrethe afferma che le domande sulle intese fiscali sono mirate a verificare se i governi le usano per consentire alle società vantaggi fiscali selettivi che aggirano le norme dell’unione Europea sugli aiuti di stato. Il caso Luxleaks ha posto sotto i riflettori la problematica. L'ex premier del Lussemburgo, Junker, ha fatto più volte ricorso a queste agevolazioni, come già accertato.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...