Consulenza o Preventivo Gratuito

Italia-Svizzera scambio di informazioni dal 2018

del 27/05/2015
di: la redazione
Italia-Svizzera scambio di informazioni dal 2018
ItaliaOggi ha affermato che mentre in Italia il ddl di recepimento dello scambio di informazioni deve essere ancora recepito, in Svizzera si va verso il referendum. Il protocollo di modifica della Convenzione contro le doppie imposizioni del 1976 prevede che Italia e Svizzera possano scambiarsi informazioni verosimilmente rilevanti ai fini fiscali. Italia e Svizzera dovranno notificarsi a vicenda la ratifica dell’accordo. L’Italia si è impegnata allo scambio delle informazioni con i propri partners dal 2017, con riferimento alle attività finanziarie detenute nel 2016. Invece la Svizzera si deguerà l’anno successivo, con riferimento ai redditi del 2017. Il primo scambio di dati con la Svizzera avverrà comunque a settembre del 2018 con riferimento al 2017 per quanto riguarda i dati relativi ai conti correnti deposito e polizze assicurative a contentuo finanziario. Il quotidiano fa presente che chi aderisce alla procedura di collaborazione volontaria e intende mantenere o trasferire i propri asset in Svizzera dovrà consegnare ala banca estera un lasciapassare alle richieste del fisco italiano per poter godere delle sanzioni agevolate sul monitoraggio.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...