Consulenza o Preventivo Gratuito

Voluntary disclosure e rischi per i commercialisti

del 19/01/2015
di: la redazione
Voluntary disclosure e rischi per i commercialisti
Il Presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, Gerardo Longobardi, ha inviato una nota al ministro dell’economia e al direttore dell’Agenzia delle Entrate per chiedere un intervento normativo che esoneri i professionisti dagli obblighi di segnalazione ai fini antiriciclaggio per l’attività di consulenza nei confronti dei contribuenti interessati alla voluntary disclosure. Riferisce il quotidiano ItaliaOggi che il Longobardi ha affermato: “ la posizione espressa dal Mef pone la nostra professione nella oggettiva impossibilità di esercitare la propria attività di assistenza e consulenza finalizzata all’adesione alla procedura di collaborazione volontaria da parte dei contribuenti.”. “La speranza - continua Longobardi - è che per via legislativa o quantomeno amministrativa l’esonero dei professionisti almeno dagli obblighi di segnalazione alla fine ci arrivi. In caso contrario ci troveremo costretti a consigliare ai nostri iscritti di rinunciare alla loro attività di assistenza per la voluntary che, così com’e’ per noi è davvero troppo rischiosa.”.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...