Consulenza o Preventivo Gratuito

Riforma delle Commissioni censuarie dal 1° novembre

del 01/10/2014
di: la Redazione
Riforma delle Commissioni censuarie dal 1° novembre
Il dlgs di riforma delle Commissioni censuarie, riporta ItaliaOggi, ha ricevuto il secondo via libera del Consiglio dei Ministri e tornerà al vaglio delle Commissioni finanze di Camera e Senato che entro 10 giorni dovranno esprimere il parere rafforzato. Il decreto entrerà in vigore il 1° di novembre 2014. Viene disposto quanto segue in sintesi. Le Commissioni censuarie non avranno nessuna competenza sulle procedure deflattive del contenzioso. I Comuni, le Associazioni rappresentative che operano nel settore immobiliare e l’Agenzia delle Entrate potranno chiedere la revisione delle decisioni delle Commissioni locali presso la Commissione centrale. La parteciazione, all’interno delle Commissioni, dei rappresentanti indicati dalle Associazioni del settore immobiliare, sarà garantita. I Comuni e le Associazioni maggiormente rappresentative del settore immobiliare potranno, grazie alla riforma, ricorrere contro le decisioni delle Commissioni censuarie locali o provinciali. Il presidente di Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, ha invitato il Governo a prendere una decisa iniziativa e una decisa linea per i prossimi provvedimenti per evitare lo scontro tra politica e burocrazia, che ha posto l’interrogativo se si vuole veramente fare una riforma fiscale corretta e appropriata.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...