Consulenza o Preventivo Gratuito

Svizzera-Italia per lo scambio dati

del 08/05/2014
di: la Redazione
Svizzera-Italia per lo scambio dati
Il governo svizzero, dopo neppure 24 ore dalla firma del protocollo Osce sullo scambio dei dati fiscali, ha comunicato che la revisione dell'intesa bilaterale con l'Italia del 1970 non vedrà la luce prima dell'estate. La consigliera federale Eveline Widmer –Schlumpf, durante un incontro nella giornata di ieri con i rappresentanti delle parti sociali e del governo ticinese, come riporta il quotidiano ItaliaOggi, ha affermato che: “c’e stato un prolungamento di 2-3 mesi del tempo di trattative a causa della discussione della legge sulla voluntary disclosure che sarà votata dal parlamento italiano non prima di giugno”. La consigliera ha affermato di lavorare per migliorare l’accordo e non per cancellarlo perché una sua cancellazione provocherebbe la caduta dell’accordo sulla doppia imposizione con conseguenze negative per l’intera economia. Ha continuato così: “lo scambio automatico sarà valido per i clienti stranieri, ma per i cittadini svizzeri che hanno un conto in Svizzera, il segreto bancario resta valido. Si tratta di una grande possibilità per la piazza finanziaria elvetica. Il nuovo regime sarà infatti compatibile con il diritto svizzero e rispetterà il principio della protezione dei dati”.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...