Consulenza o Preventivo Gratuito

Informazioni fiscali paesi Osce

del 20/03/2014
di: la Redazione
Informazioni fiscali paesi Osce
Pier Carlo Padoan, ministro dell’economia, come riporta ItaliaOggi, ha affermato a proposito dello scambio di informazioni globale, ovverosia del "common reporting standard" approvato dall’Ocse lo scorso gennaio, che “segna una nuova e significativa pietra miliare nella realizzazione del nuovo standard globale per lo scambio automatico delle informazioni fiscali, che porterà ad un cambiamento radicale nella nostra capacità di contrastare e scoraggiare l’evasione”. Nella giornata di ieri, 44 Paesi appartenenti all'Ocse hanno manifestato l'intenzione di aderire al common reporting standard: a partire dal 2017 scatterà l'obbligo per gli intermediari di comunicare i dati dei conti esistenti alla data del 31 dicembre 2015 e di quelli che saranno aperti dal 1° gennaio 2016.Dal 2016 le banche, sottolinea ItaliaOggi, dovranno implementare nuove procedure di apertura dei rapporti, volte ad individuare da subito e con chiarezza la residenza fiscale del soggetto. Precisa il quotidiano che gli invii saranno intervallati: nel settembre 2017 avverrà, infatti, il primo scambio di informazioni in relazione ai rapporti post-2016 e a quelli preesistenti intestati a persone fisiche di maggiore rilevanza ("individual high value accounts") mentre entro settembre 2018 toccherà ai conti personali di minore importo e a quelli che sono intestati a società.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...