Consulenza o Preventivo Gratuito

Attesa per il DL casa

del 13/02/2014
di: la Redazione
Attesa per il DL casa
Il quadro politico complesso che potrebbe portare, addirittura nella giornata di oggi, alla staffetta tra il premier Enrico Letta ed il segretario del Pd Matteo Renzi toglie certezza all'agenda del governo, ma all'ordine del giorno del consiglio dei ministri che risulta convocato per domani - si vedra' poi se si fara' o meno e su quali temi! - dovrebbe esserci il decreto legge casa, contenente correttivi alla disciplina Tasi. Il decreto porterà una serie di novità per gli enti locali: l’abolizione di alcuni paletti sui mutui e la possibilità di rinegoziazione dei prestiti, fino al limite dell’indebitamento, già elevato dal 6% all’8% del rapporto tra interessi passivi ed entrate correnti. I dirigenti, inoltre, potranno superare il 30% dell’organico dirigenziale. Saranno prorogati al 31 dicembre 2014 i termini per la dismissione delle quote partecipate. Scrive ItaliaOggi, sulla scorta delle prime simulazioni fatte dall’Anci, che la maggiorazione Tasi, che consentirà ai sindaci di spingere l’aliquota della tassa servizi fino al 3,3 per mille per la prima casa e all’11,4% per mille sulla seconda, garantirà la copertura delle stesse detrazioni un tempo in vigore per l’Imu in circa 7.200 Comuni su 8093. Tuttavia gli enti che non riusciranno a coprire le risorse mancanti nel passaggio dall’Imu alla Tasi e dovranno avvalersi del fondo solidarietà saranno circa 700.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...