Consulenza o Preventivo Gratuito

L'evasione fiscale blocca tutto

del 04/07/2013
di: di Simona Guslini
L'evasione fiscale blocca tutto
Da Nord a Sud l'evasione fiscale appare essere una delle attività più praticate dagli italiani, nonostante la stretta sui controlli, i blitz nelle località più alla moda e gli annunci di lotta dura agli evasori. Per evadere le tasse ci si inventa di tutto: supermercati con registratori di cassa a «mezzo servizio» con software che all'ora di pranzo azzera gli scontrini emessi durante la mattinata. Case vacanza affittate in nero. C'è chi possiede diversi appartamenti e non ne dichiara nemmeno uno all'Agenzia delle entrate. Si creano finte residenze all'estero e si costituiscono persino associazioni no profit per non pagare le imposte. La mentalità italiana guarda l'inevitabile aumento delle pretese dell'erario, come un'iniqua imposizione fiscale e non vede il nesso tra gettito e servizi di cui può usufruire. L'evasione fiscale diventa così un comportamento giustificabile e determina che l'obbligatorietà a pagare i tributi sia soggetta alla discrezionalità della propria coscienza. Il recupero dell'evasione è essenziale per gli equilibri di finanza pubblica e per assicurare risorse per la crescita. Per stroncare il fenomeno non resta che proseguire nei controlli, compresi quelli sulle banche e sugli intermediari finanziari. È certo che chi ha guadagnato lecitamente i propri denari non deve rispondere a nessuna legge di come ha intenzione di spenderli, dove vuole investili e in che banche. Può anche portarli all'estero, purché li denunci nella dichiarazione dei redditi. Il piano di controllo deve essere indirizzato verso chi dichiara palesemente redditi inadeguati alla propria capacità contributiva e deve poi essere basato su un sereno confronto tra contribuente e Agenzia delle entrate. Lo Stato non sempre si è meritato la fiducia che pretende. In realtà la lotta tra cittadino e Fisco si è combattuta a colpi di furberie e incostituzionalità, che hanno sempre avuto come prima vittima il contribuente onesto. Non deve quindi stupire che quello stesso cittadino possa anche industriarsi a cercare scappatoie legali. Oltre un certo livello di tassazione il gettito invece di aumentare diminuisce, perché diventa più conveniente trovare modi di eludere le imposte, piuttosto che pagarle. Per incidere sull'evasione serve prima di tutto una crescita accelerata in grado di produrre un benessere diffuso, aliquote di tassazione ragionevoli e norme fiscali non retroattive. La burocrazia, gli sprechi e il malcostume politico e pubblico non favoriscono certo una presa di coscienza di quale incidenza sociale abbia l'evasione. Vi è poi il problema della cavillosità fiscale. La complessità di alcuni adempimenti è impressionante, lo è per i singoli contribuenti e per le imprese, che devono ricorrere continuamente a svariati consulenti per far fronte a obblighi e scadenze. Pagare le tasse è cosa buona e giusta ed occorre creare le condizioni affinché chi sia in difficoltà possa adempiere il proprio dovere. Siglare accordi di collaborazione tra imprenditori e Agenzia delle entrate può essere un primo passo per dare origine ad un canale diretto per la soluzione di problemi legati agli impegni fiscali e per avvicinare le due parti, creando le basi per un rapporto fondato sulla fiducia e non sul terrore e l'incomunicabilità e finalizzato ad un impegno reciproco a far pagare le tasse e a saldare i debiti con il Fisco, magari favorendo anche l'ottenimento di nuove linee di credito per imprenditori in difficoltà, che voglio pagare le tasse ma non hanno soldi. I controlli vanno fatti, senza però far sentire intere categorie come incalliti criminali. Maggiore qualità dei controlli, più servizi ai contribuenti ed un avvicinamento tra l'imprenditore e l'Agenzia delle Entrate potrebbero portare ad una fiducia reciproca tra Stato e contribuenti.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...