Consulenza o Preventivo Gratuito

Lavoro nero occasionale, le sanzioni restano salate

del 29/06/2013
di: Debora Alberici
Lavoro nero occasionale, le sanzioni restano salate
L'impresa rischia sanzioni salate per il lavoro nero anche in caso di attività occasionale e non continuativa del lavoratore. Ma c'è di più: è del tutto irrilevante l'iscrizione all'albo delle imprese artigiane dell'operaio trovato nel cantiere durante l'ispezione. Con la sentenza 16340 del 28 giugno 2013, la Corte di cassazione ha infatti confermato una sanzione fiscale per lavoro nero a carico di un imprenditore edile per il presunto lavoro nero di un operaio che aveva prestato attività per quattro giorni. Il caso nelle Marche. In un cantiere era stato trovato un operaio, regolarmente iscritto all'albo delle imprese artigiane, che, secondo la Guardia di finanza, era soggetto al potere direttivo dell'imprenditore e non svolgeva quindi attività di lavoro autonomo. L'uomo, però, aveva lavorato solo quattro giorni. La sua collaborazione non poteva quindi essere considerata continuativa. Il fisco aveva spiccato una sanzione di oltre 45 mila euro. Il contribuente l'aveva contestata ottenendo dalla Ctr l'annullamento dell'atto impositivo. A questo punto l'Agenzia delle entrate ha presentato ricorso in Cassazione che ha ribaltato completamente il verdetto di merito. Infatti, ad avviso del Supremo collegio, non poteva escludersi che l'operaio fosse un dipendente solo per la brevità del rapporto che lo legava all'imprenditore. Sul punto i giudici della sezione tributaria motivano che a fronte delle specifiche contestazioni dell'Agenzia, non viene spiegato in alcun modo, nella sentenza della Ctr, né perchè il rapporto di lavoro in questione viene ritenuto occasionale e non continuativo né perchè «un rapporto di lavoro, sia pur occasionale e non continuativo, non possa avere natura di rapporto di lavoro dipendente, e cioè di rapporto di lavoro caratterizzato dall'assoggettamento del lavoratore al potere ispettivo del datore di lavoro; nessuna rilevanza decisiva possono di per sé avere, invece, al riguardo, in senso contrario, l'iscrizione dell'operaio nell'albo delle imprese artigiane e la breve durata del rapporto, solo quattro giorni». Ora la Ctr delle Marche dovrà riesaminare il caso alla luce delle indicazioni interpretative fornite dalla Suprema corte di cassazione.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Quote rosa al via nella pubblica amministrazione

del 24/01/2013

Al via le quote rosa nei consigli di amministrazione e nei collegi di revisione delle partecipate pu...

Nei fondi bilaterali gli enti costituiti e operativi

del 25/01/2013

I fondi di solidarietà bilaterali, finalizzati a tutelare l'integrazione salariale nei settori non c...

Tirocini linee guida uniformi in tutte le regioni

del 26/01/2013

Via libera alle linee guida sui tirocini. La conferenza stato-regioni, infatti, ha predisposto le no...