Consulenza o Preventivo Gratuito

Fisco light per le opere oltre 50 mln

del 08/06/2013
di: Andrea Mascolini
Fisco light per le opere oltre 50 mln
Defiscalizzazione per le opere infrastrutturali a partire da 50 milioni di euro. È questa la proposta che il ministro per lo sviluppo economico, Flavio Zanonato, ha annunciato in audizione presso le commissioni attività produttive di camera e senato. Secondo il ministro il problema da risolvere risiede nel fatto che con l'attuale tetto di mezzo miliardo stabilito dal decreto «sviluppo-bis» la misura ha un impatto limitatissimo. Per Zanonato «occorre rafforzare» la defiscalizzazione delle grandi opere infrastrutturali che attualmente «si applica agli investimenti superiori ai 500 milioni di euro» quindi riguarda «pochissime opere, non arriveranno a dieci». Zanonato ha quindi annunciato che insieme ai colleghi delle infrastrutture e dell'economia, Lupi e Saccomanni, si sta cercando di fare sì che venga ridotta «la soglia dimensionale, portandola a 50 milioni». Nelle scorse settimane il ministro aveva lasciato intendere che questo intervento sarebbe possibile senza alcun aggravio sui conti pubblici, consentendo di allargare in modo sensibile la platea delle opere potenzialmente beneficiate. La misura è stata prevista dal governo Monti e attualmente viene applicata alla luce di quanto disposto dal decreto «Sviluppo - bis» (decreto 134/2012, convertito dalla legge 221/2012), a favore del soggetto realizzatore, in partenariato pubblico privato, di nuove opere pubbliche infrastrutturali di importo superiore a 500 milioni di euro per le quali non siano previsti contributi pubblici a fondo perduto e per le quali sia certa la non sostenibilità del piano economico finanziario. Si tratta di un credito di imposta a valere sull'Ires e sull'Irap direttamente generate dalla costruzione e gestione dell'opera, nel limite del 50% del costo dell'investimento, che dovrebbe consentire il riequilibrio del piano economico-finanziario. Il credito di imposta è posto a base di gara per l'individuazione dell'affidatario del contratto di partenariato pubblico privato e successivamente riportato nel contratto.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale

del 25/01/2013

EBay sul banco degli imputati per evasione fiscale. Un nuovo tassello si aggiunge alla vicenda tribu...