Consulenza o Preventivo Gratuito

Il fisco chiede 10 mln di danni a D&G

del 30/05/2013
di: La Redazione
Il fisco chiede 10 mln di danni a D&G
L'Agenzia delle entrate chiede 10 mln tra danno di immagine e danni materiali come parte civile nel giudizio di fronte al tribunale di Milano nei confronti di Dolce & Gabbana nel giudizio per evasione fiscale. Una richiesta che suona quasi come una beffa per chi dell'immagine ha fatto un'attività di impresa di successo nel mondo. Dieci milioni di euro di provvisionale dunque richiesti dall'avvocato Gabriella Vanadia, il legale dell'Agenzia delle entrate. La somma richiesta dovrà essere versata in solido. Sempre ieri il pm di Milano Gaetano Ruta ha chiesto la condanna degli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana a due anni e sei mesi di reclusione ciascuno frode fiscale in relazione ad un'operazione realizzata attraverso una società lussemburghese. Per l'accusa sarebbe stato evaso un miliardo di euro. «Ci sono prove dichiarative e documentali», Secondo il pm i due stilisti «furono i beneficiari dell'operazione di estero vestizione attraverso la Gado, società lussemburghese, che in Lussemburgo aveva solo un piccolo ufficio in un palazzo, non c'era nessuna struttura perchè l'attività vera era tutta in Italia. Il magistrato ha invitato i giudici «a uniformarsi al principio della Cassazione che aveva annullato l'assoluzione disposta dal gup spiegando che in alcuni casi l'elusione fiscale è penalmente rilevante». Va ricordato che l'azienda di moda in merito alla vicenda ha già chiuso un contenzioso con l'Agenzia delle entrate versando 90 milioni di euro in relazione alla società lussemburghese Gado creata nel 2004 e poi riportata in Italia. L'azienda ha in corso un altro contenzioso con il fisco in relazione ai marchi, dove in primo e secondo grado il ricorso è stato respinto e si attende l'eventuale decisione della Cassazione.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

Antiriciclaggio in agguato sui mandatari politici

del 24/01/2013

Mandatari politici. Antiriciclaggio in agguato. Nessuna deroga per banche e poste alle prese con l'a...