Consulenza o Preventivo Gratuito

Ue, diritto di espulsione per i reati fiscali

del 08/05/2013
di: Paolo Bozzacchi
 Ue, diritto di espulsione per i reati fiscali
Diritto di espulsione o respingimento fuori confine per chi ha dei precedenti per reati fiscali. Con tanto di opportuna revisione del Trattato di Schengen. Questa la forte proposta di Germania, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Austria, che hanno inviato tramite i rispettivi ministri degli interni una lettera ufficiale alla presidenza irlandese di turno dell'Unione europea insistendo per un serio giro di vite nella lotta europea all'evasione fiscale. Alla messa in comune e lo scambio delle informazioni tra le autorità fiscali nazionali proposta dalla Commissione europea in questi giorni, si aggiungono poi queste riserve espresse da Berlino e Londra, riguardo all'attuale disciplina che regola la libertà di movimento tra gli stati membri. Secondo i quattro paesi infatti, quest'ultima andrebbe ridiscussa già nel Consiglio di giustizia e affari interni in programma il mese prossimo. «Molte città europee hanno un onere molto alto ospitando gli immigrati provenienti da altri paesi membri», si legge nella lettera, «spesso godendo della libertà di circolazione, non rispettano le condizioni che prevedono l'esercizio di questo diritto». Secondo la proposta «questo tipo di immigrazione rappresenta un costo aggiuntivo significativo per ogni stato ospitante, e se i cittadini europei devono accettare la libertà di circolazione, noi dobbiamo fare in modo che essa sia esercitata in una forma responsabile e che l'abuso sia efficacemente combattuto. Se un cittadino truffa in uno stato membro, oggi non è possibile impedirgli di tornarci anche il giorno dopo. Per questo i testi di Schengen devono essere reinterpretati al fine di consentire la possibilità di emettere sanzioni contro la frode e le persone che abusano della libertà di circolare liberamente all'interno dell'Unione europea».

© Riproduzione riservata

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La pace fiscale agevolata è costata 1.453 euro

del 24/01/2013

Sono 119 mila le liti tributarie di importo fino a 20 mila euro definite dai contribuenti in modo ag...

Occhi del fisco anche sui conti correnti delle colf

del 24/01/2013

L'occhio «indiscreto» dell'amministrazione arriva anche sulle provviste dei collaboratori domestici....

Antiriciclaggio in agguato sui mandatari politici

del 24/01/2013

Mandatari politici. Antiriciclaggio in agguato. Nessuna deroga per banche e poste alle prese con l'a...