Consulenza o Preventivo Gratuito

Valida la notifica dell'atto effettuata in sede effettiva

del 26/04/2013
di: La Redazione
Valida la notifica dell'atto effettuata in sede effettiva
È da considerarsi valida la notifica di un atto effettuata presso la sede effettiva di una società. Responsabilità presso la cassetta dello stabile e in assenza della ragione sociale della stessa. Nel caso di società di capitali, il mutamento della sede effettiva, quando la sede legale sia rimasta immodificata, non è opponibile ai terzi, salvo che non si provi che questi siano stati messi a conoscenza di tale circostanza, correttamente il giudice del gravame ha ritenuto valida la notifica del ricorso e del decreto ingiuntivo, effettuata mediante il servizio postale, nelle forme previste dall'art. 8 della legge n. 890/1982, presso l'indicata sede legale. Questo è il principio espresso dalla Corte di cassazione (sezione II civile) con la sentenza 23 aprile 2013 n. 9798. I giudici sostengono che l'art. 9, comma 4 della legge n. 890 del 1982, nello stabilire che in caso di irreperibilità del destinatario, l'avviso di ricevimento con la relativa annotazione deve essere subito restituito, unitamente al piego, al destinatario, postula che l'esecuzione della notificazione nelle forme ordinarie risulti impedita dall'irreperibilità del destinatario. Nella specie, non vi era spazio per l'applicazione di tale ultima norma, in quanto l'indirizzo presso il quale è stata eseguita la notificazione corrispondeva alla sede legale della società destinataria, che quest'ultima non aveva affatto abbandonato, e vi è prova di un effettivo collegamento tra l'intestatario della cassetta in cui è stato immesso l'avviso e la società a responsabilità limitata. E invero, contrariamente a quanto sostenuto dalla ricorrente, non esistendo per legge l'obbligo per le persone fisiche o giuridiche di indicare il loro nominativo sulle cassette postali dei luoghi della loro abitazione o sede, l'agente postale non poteva desumere dalla mera mancanza di indicazione del nome della srl dall'unica cassetta di corrispondenza dello stabile in cui era posta la sede legale di detta società che quest'ultima avesse trasferito altrove la propria sede e predisporre, conseguentemente, una relazione negativa.

© Riproduzione riservata

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La Guardia di finanza rafforza gli accertamenti

del 25/01/2013

Guardia di finanza spalla delle Entrate per l'accertamento. Nel 2012 i verbali delle Fiamme gialle h...

L'elaborazione dei dati fiscali non è attività riservata

del 26/01/2013

L'attività di elaborazione dati ai fini fiscali non è attività riservata. Pertanto, può essere svolt...

Il nuovo redditometro non riesce a stanare i vip

del 29/01/2013

Il nuovo redditometro fa i conti con il passato. E il risultato non incoraggia affatto. Il vecchio a...