Consulenza o Preventivo Gratuito

Paletti al numero di contratti a tempo determinato

del 12/04/2013
di: Marilisa Bombi
Paletti al numero di contratti a tempo determinato
Parametri effettivi per determinare quanti lavoratori a tempo determinato possono essere assunti in relazione all'organico dell'impresa; sanzioni da tre a 18 mila euro per gli imprenditori agricoli che utilizzano gabbie per l'allevamento delle ovaiole; individuazione dei soggetti competenti ad adottare i piani di controllo e alla relativa vigilanza per il mercato interno dei prodotti cosmetici; e ancora, espresso divieto di immettere sul mercato pile e accumulatori contenenti sostanze pericolose. Sono queste alcune delle novità contenute nel primo dei due provvedimenti licenziati dal Consiglio dei ministri, il 27 marzo scorso e che rappresentano una novità rispetto alle tradizionali leggi comunitarie del passato. Con la legge 234/2012, dal titolo «Norme generali sulla partecipazione dell'Italia alla formazione e all'attuazione della normativa e delle politiche dell'Unione europea», ed entrata in vigore lo scorso 19 gennaio, infatti, è stato individuato un nuovo percorso normativo, che sostituisce la legge comunitaria annuale con i due strumenti della «legge di delegazione europea» e della «legge europea». Come ItaliaOggi ha già scritto, il 28 e 29 marzo, il Consiglio dei ministri ha dato via libera ai due provvedimenti che potranno essere sottoposti all'esame delle commissioni non appena le stesse saranno formalmente costituite.

Contenzioso Ue. Per quanto riguarda la legge europea, lo schema di provvedimento consta di 35 articoli e consentirà di chiudere 20 procedure di infrazione, dare attuazione a due regolamenti, nonché definire 10 casi di Eu Pilot. Quest'ultimo riguarda il progetto comunitario, operativo dall'aprile 2008, che ha l'obiettivo di fornire risposte rapide e complete a quesiti riguardanti l'applicazione del diritto dell'Ue, sollecitati da cittadini o imprese.

Direttiva Servizi. Due le questioni relative al contrasto del diritto interno con la direttiva 2006/123. Si tratta dei consulenti in materia di proprietà industriale che con la proposta inserita all'articolo 3 del ddl non avranno più l'obbligo di domicilio professionale in Italia. E, sulla base del principio della tolleranza zero rispetto alle violazioni alla direttiva Servizi, affermata dalla Ue, l'abilitazione alla professione di guida turistica che oggi ha validità territoriale regionale viene estesa a livello nazionale sia per i professionisti italiani che per quelli provenienti dagli stati membri.

Società tra avvocati. È in contrasto con il diritto Ue il dlgs 96/2001 nella parte in cui prevede la presenza di un avvocato italiano nelle società di legali. Con la legge in itinere sarà modificata la disciplina nel senso che l'obbligo di esercitare, per tre anni, l'attività giudiziale d'intesa con un collega italiano non imporrà comunque la partecipazione societaria.

Gente di mare. Al lavoratore marittimo al quale è possibile applicare la deroga in materia di orario e di turni di riposo viene equiparato chiunque svolge, a qualsiasi titolo, servizio o attività lavorativa a bordo di una nave, sia essa mercantile o da pesca. Con ciò il ddl esclude l'ambito di applicazione del dlgs 271/1999 al personale addetto ai servizi nei porti.

Lavoratori a termine. Un lavoratore conta sempre nell'organizzazione dell'impresa e quindi è irrilevante la durata della sua assunzione che, a volte, viene usata anche strumentalmente per impedire l'entrata in azienda delle oo.ss. Con la soglie occupazionali previste dallo statuto dei lavoratori, saranno calcolate sulla base del numero medio mensile, impiegato negli ultimi due anni e sulla base dell'effettiva durata del rapporto di lavoro, con ciò evitando le elusioni.

Gabbie ovaiole fuori legge. Fortemente incrementate le sanzioni per le gabbie fuori norma. La decisione deriva dal fatto che gli allevatori avevano ritenuto economicamente più vantaggioso non adeguare i propri allevamenti e, quindi, incorrere nelle esigue sanzioni, piuttosto che investire nella sostituzione delle gabbie non conformi. D'ora innanzi non sarà più così.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Quote rosa al via nella pubblica amministrazione

del 24/01/2013

Al via le quote rosa nei consigli di amministrazione e nei collegi di revisione delle partecipate pu...

Nei fondi bilaterali gli enti costituiti e operativi

del 25/01/2013

I fondi di solidarietà bilaterali, finalizzati a tutelare l'integrazione salariale nei settori non c...

Tirocini linee guida uniformi in tutte le regioni

del 26/01/2013

Via libera alle linee guida sui tirocini. La conferenza stato-regioni, infatti, ha predisposto le no...