Consulenza o Preventivo Gratuito

La semplificazione fiscale secondo la Fondazione

del 14/03/2013
di: La Redazione
La semplificazione fiscale secondo la Fondazione
Importanti proposte sono state formulate dal presidente della Fondazione Ancot Dino Agostini e dai componenti del Comitato scientifico dell'Ancot Santurno Sanpalmieri e Celestino Bottoni all'Agenzia delle entrate per quanto riguarda l'applicazione del Redditometro nel corso del convegno che si è svolto nella nuova Aula dei Gruppi parlamentari, in Piazza Montecitorio, dal titolo: «Il nuovo Redditometro: un programma di contrasto all'evasione fiscale».

«Il nuovo redditometro è indubbiamente più efficace ed equo in quanto va a ricercare i consumi e investimenti effettivi del contribuente confrontandoli con il reddito dichiarato rispetto ai vecchi coefficenti e moltiplicatori che portavano a risultati a volte astrusi e assurdi.

Inoltre, abbiamo chiesto», ha detto il presidente della Fondazione Ancot Dino Agostini, «all'Agenzia delle entrate dei chiarimenti da riportare in una prossima circolare in merito alla valorizzazione dei beni usati promiscuamente e della considerazione del risparmio personale. Comunque intendiamo rivolgere un plauso all'Agenzia delle entrate per il lavoro svolto per la costruzione del nuovo strumento di accertamento».

I tantissimi consulenti tributari presenti aderenti all'Ancot.

Hanno seguito con molta attenzione gli interventi dei prestigiosi relatori i quali hanno permesso di analizzare gli aspetti relativi all'applicazione del redditometro e le problematiche inerenti oltre all'analisi della «prova contraria».

L'iniziativa è stata organizzata d'intesa con la Scuola Superiore dell'Economia e delle Finanze «Ezio Vanoni», l'Agenzia delle entrate e la Fondazione Ancot. Gli esperti di assoluto valore che hanno trattato il tema del Redditometro sono stati: il prof. Gianfranco Ferranti, capo Dipartimento scienze tributarie della Scuola Superiore dell'Economia e delle Finanze «E. Vanoni», il dott. Tonino Morina, docente della Scuola Superiore dell'Economia e delle Finanze e il dott. Francesco Vittorio Gravina, della Direzione centrale accertamento Agenzia delle entrate.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
La Guardia di finanza rafforza gli accertamenti

del 25/01/2013

Guardia di finanza spalla delle Entrate per l'accertamento. Nel 2012 i verbali delle Fiamme gialle h...

L'elaborazione dei dati fiscali non è attività riservata

del 26/01/2013

L'attività di elaborazione dati ai fini fiscali non è attività riservata. Pertanto, può essere svolt...

Il nuovo redditometro non riesce a stanare i vip

del 29/01/2013

Il nuovo redditometro fa i conti con il passato. E il risultato non incoraggia affatto. Il vecchio a...