Consulenza o Preventivo Gratuito

Professional Day: i professionisti per lo sviluppo del Paese

del 29/02/2012

Professional Day: i professionisti per lo sviluppo del Paese
Un momento di confronto pubblico sulle prospettive di crescita del Paese e sul ruolo che i 2.100.000 iscritti agli Ordini professionali italiani svolgono a supporto dei cittadini e della Pubblica amministrazione, per arrivare in modo condiviso a una riforma di quel sistema ordinistico che garantisce al Paese il 15% del prodotto interno lordo e assicura un lavoro a più di 4 milioni di lavoratori.
Sono queste le motivazioni alla base del Professional day, la giornata delle professioni organizzata da Cup (Comitato unitario permanente degli Ordini e Collegi professionali), Pat (Professioni area tecnica), Adepp (Associazione delle Casse di previdenza dei professionisti) e dalle altre componenti del mondo ordinistico il 1° marzo presso l’auditorium della Conciliazione a Roma, con collegamenti televisivi su tutto il territorio nazionale. L'evento sarà trasmesso in diretta da Reteconomy (Sky 816).
Si tratta di una manifestazione pubblica che consentirà ai professionisti di rappresentare, con voce unitaria, al Paese e alle Istituzioni le proprie posizioni passando dalla protesta alle proposte.
Per le professioni è una iniziativa epocale, di grande coesione e con intenti costruttivi e propositivi.
L’evento, infatti, vuole trasmettere un messaggio comune a tutti gli ordinamenti professionali, con lo stesso spirito con cui in estate si è riusciti ad ottenere una riforma degli ordinamenti che ha tenuto di conto delle proposte del mondo professionale. In una fase cruciale per il Paese, in cui gli interventi legislativi stanno cercando di riformare il sistema nazionale delle professioni ordinistiche - spesso in modo estemporaneo e non sempre condiviso - è necessario far sentire la voce unitaria dei professionisti per i quali non è più tollerabile l'incalzare di una legislazione frammentata e confusa in materia di libere professioni.
La manifestazione sarà caratterizzata da due momenti distinti. Il primo a livello locale, fino alle ore 10.30, con iniziative specifiche organizzate dalle sedi territoriali degli Ordini per affrontare temi legati al territorio, con la presenza di politici e di rappresentanti delle Istituzioni territoriali. Il secondo a livello nazionale, caratterizzato dal collegamento con l’auditorium della Conciliazione di Roma a partire dalle ore 10,30.
Ai lavori, moderati dalla giornalista del TG 1 Tiziana Ferrario, parteciperanno il direttore del Corriere della Sera, Ferruccio De Bortoli, e il direttore di Italia Oggi, Paolo Panerai.
Durante la diretta saranno garantiti gli interventi con le Assemblee territoriali attraverso interviste e collegamenti a cura di Isidoro Trovato e Ignazio Marino - rispettivamente giornalisti del Corriere della Sera e di Italia Oggi - affinché tutti possano partecipare al dibattito e testimoniare l’importanza delle professioni per lo sviluppo del Paese.

da www.commercialisti.it
vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Accordi strategici: il consorzio tra imprese

del 08/07/2010

Il consorzio può trarre origine da un accordo tra i consorziati (c.d. consorzio contrattuale) o att...

Gli accordi di Joint Venture

del 19/07/2010

Il termine "joint venture", mutuato dal diritto anglosassone, viene utilizzato allorquando si tratta...

1,2 miliardi alle PMI

del 13/09/2010

Le PMI italiane, vera trama del tessuto economico nazionale, hanno retto l’impatto con la crisi econ...