Consulenza o Preventivo Gratuito

Tettoia-veranda in zona paesaggistica

del 10/09/2010

Tettoia-veranda in zona paesaggistica


Da una sentenza della Cassazione si compie reato se si realizza senza permesso una tettoia-veranda in una zona con vincolo paesaggistico.

Il reato colpisce sia l’appaltatore che il committente, quest’ultimo non ha eccezione per la mancanza di nozioni in termini di legge urbanistica.

In un area protetta è escluso poter autorizzare e quindi ottenere un visto per costruire una tettoia dalle autorità competenti.

Tale tettoia se non la si crea per completare un edificio non è altro che un ampliamento dello stesso e per tanto è vincolato ad una richiesta di autorizzazione che può anche non pervenire, secondo diversi aspetti tra cui il vincolo paesaggistico.

Il committente rischia nove mesi di reclusione ed è obbligato a ripristinare l’area entro tre mesi.

a cura della Redazione

10/09/2010

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Ecocasa e i materiali bioedili

Architetto Fausto Redondo del 12/09/2012

I termini EcoEdilizia,  BioEdilizia,  Edilizia BioEcologica, EcoBioedilizia o Edilizia Ecosostenibil...

Intervista a Buzzetti (ANCE) sul futuro dell'Edilizia

Paolo Buzzetti, Pres. ANCE del 04/12/2012

 “Non si può parlare di un problema di domanda nel nostro Paese, anzi. Il bisogno di casa c’è ed...

Architetto e interior designer: quale differenza?

Redazione del 09/06/2016

È meglio affidare il progetto degli interni di una casa, di uno studio o di un negozio ad un archite...