Consulenza o Preventivo Gratuito

Ingiurie e minacce su Facebook? E' stalking!

del 29/08/2011

Ingiurie e minacce su Facebook? E' stalking!

La sentenza 25488 del 24/06/2011 conferma la tendenza del diritto penale a seguire, sia pure con un certo sforzo, le innovazioni tecnologiche.
Un tempo – ormai remoto – fu molto discusso se il furto di energia elettrica poteva considerarsi furto non essendo l’elettricità una cosa tangibile.
Il fatto che oggi il delitto di stalking (punito ex-articolo 612 bis codice penale) possa essere realizzato anche su “Facebook” implica che la fattispecie possa realizzarsi con qualsiasi mezzo, sia – come si dice da parte dei giuristi – un illecito a forma libera. In futuro potrà realizzarsi pure con strumenti oggi non ancora conosciuti. Perciò è stata ritenuta punibile la diffamazione commessa con il mezzo della televisione che nel 1930 (anno di entrata in vigore del Codice Rocco) non c’era ancora.
Potrebbe, peraltro, l’intento di “Facebook” determinare un trattamento legale più severo e un aumento di pena perché mezzo particolarmente insidioso. I messaggi di “Facebook” possono essere inviati d’impeto, senza meditazione; quando invece una lettera esige ancora una certa riflessione e la telefonata offre all’interlocutore la possibilità di rispondere. Pertanto, l’utilizzo di “Facebook” non soltanto non esclude, ma aggrava lo stalking.
È quindi auspicabile che – in futuro – lo stalking commesso utilizzando “Facebook” sia previsto come reato autonomo e maggiormente sanzionato.

Prof. Avv. Ubaldo Giuliani Balestrino
Studio Legale Prof. Avv. Ubaldo Giuliani Balestrino

vota  

COMMENTI

Rocco Aspesi

22/09/2018 05:02:17

E se fanno stalking su twitter? vale lo stesso principio?

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Insulti via mail non è molestia

del 22/07/2010

Secondo la Corte di Cassazione scrivere e inviare una email di insulti è completamente differente da...

Anche la diffamazione è stalking

del 23/09/2010

Se siete stati oggetto di diffamazione, ad esempio di fronte al vostro datore di lavoro, potete accu...

Niente insulti al dipendente suscettibile

del 01/10/2010

Il datore di lavoro che riprende un dipendente non è autorizzato in alcun modo a offenderlo con epit...