Consulenza o Preventivo Gratuito

Finanziamenti imprenditoria femminile: nuovi fondi e strumenti

del 21/09/2017

Finanziamenti imprenditoria femminile: nuovi fondi e strumenti

Scopriamo tutte le novità sui finanziamenti imprenditoria femminile previsti dal programma statale a favore di imprenditrici, lavoratrici autonome e professioniste.

Finanziamenti imprenditoria femminile dal fondo di garanzia per le piccole e medie imprese

Il nuovo programma di finanziamenti per le imprese al femminile è parte del fondo di garanzia destinato alle PMI e prevede la possibilità di accedere ai fondi con garanzia statale, per un massimo dell’80% dei finanziamenti richiesti.

Il piano di interventi è stato sottoscritto da diverse banche ed intermediari finanziari, che si sogno impegnati con il Ministero dello Sviluppo Economico per la concessione di credito agevolato alle imprese al femminile.

Scopriamo quali sono i requisiti di accesso a questi fondi.

Finanziamenti imprenditoria femminile: chi può accedere?

finanziamenti imprenditoria femminile richiedono alcuni requisiti di accesso.

Sono incluse nel provvedimento le PMI (cooperative o società di persone) costituite almeno al 60% da donne, le imprese individuali gestite da donne e le società di capitale con almeno i due terzi di capitale posseduto da donne e con organi di amministrazioni almeno per 2/3 al femminile.

Possono inoltre accedere ai fondi le professioniste iscritte ai relativi ordini professionali o che abbiano aderito alle associazioni di categoria specifiche per il proprio settore.

Non sono previste limitazioni di età, mentre alcuni settori sono esclusi dalla possibilità di sostegno. Nello specifico non possono accedere le imprese o le professioniste operanti nei settori: dell’industria automobilistica, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dell’industria del carbone, della siderurgia e delle attività finanziarie. Per quanto riguarda i trasporti sono invece ammesse le sole imprese relative al trasporto merci su gomma.

Le banche aderenti all’iniziativa hanno istituito un fondo specifico da destinare a finanziamenti a condizioni più vantaggiose rispetto a quelli proposti dal mercato. I finanziamenti possono essere destinati a progetti per l’apertura di nuove attività o per lo sviluppo di quelle esistenti, anche in riferimento a situazioni di difficoltà.

Il finanziamento erogato deve poter essere sospeso per un massimo di 12 mesi in caso di maternità della richiedente o di grave malattia (anche di un famigliare).

I fondi stanziati da ogni singola banca sono variabili; l’elenco con il dettaglio dei fondi è disponibile sul sito dedicato http://imprenditricioggi.governo.it da cui è possibile accedere anche all’elenco degli istituti di credito cha hanno aderito al protocollo d’intesa.

Salvo eventuali proroghe, la scadenza del progetto è prevista per il 31 dicembre 2017.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Accordi strategici: il consorzio tra imprese

del 08/07/2010

Il consorzio può trarre origine da un accordo tra i consorziati (c.d. consorzio contrattuale) o att...

Gli accordi di Joint Venture

del 19/07/2010

Il termine "joint venture", mutuato dal diritto anglosassone, viene utilizzato allorquando si tratta...

1,2 miliardi alle PMI

del 13/09/2010

Le PMI italiane, vera trama del tessuto economico nazionale, hanno retto l’impatto con la crisi econ...