Consulenza o Preventivo Gratuito

Dichiarazione congiunta 730: cos’è e come richiederla

del 08/06/2017

Dichiarazione congiunta 730: cos’è e come richiederla

Nella guida che segue scopriremo cos’è la dichiarazione congiunta 730 sui redditi, chi può presentarla e come richiederla, anche tramite il modello precompilato.

Dichiarazione congiunta 730: una sola dichiarazione per due

La presentazione dei redditi congiunta è una possibilità data ai coniugi che prevede alcuni vantaggi, tra i quali il primo è certamente il risparmio in ordine di tempo.

Questo tipo di presentazione può essere effettuata dai coniugi non separati legalmente, uniti da matrimonio o da unione civile. In caso di decesso di uno dei coniugi, non è possibile presentare la dichiarazione, anche se è stato percepito un reddito nell’anno fiscale di riferimento.

Requisito necessario per la presentazione è che almeno uno dei due possa utilizzare il modello 730, fattore che esclude quindi e coppie che hanno l’obbligo di presentazione di altre dichiarazioni, come ad esempio il modello Unico. Effettuare un’unica dichiarazione è una possibilità vantaggiosa nel caso in cui uno dei due non abbia un sostituto d’imposta che può effettuare il rimborso dei versamenti eccedenti; in questo caso l’accredito viene effettuato dal sostituto d’imposta dell’altro coniuge.

Esistono però anche degli svantaggi nella scelta della dichiarazione unitaria; infatti se si sceglie questa opzione non è possibile utilizzare l’eventuale credito fiscale per compensare le tasse dovute.

Un altro possibile svantaggio è dato dalla scelta delle destinazioni del 2, 5 ed 8 per mille dell’Irpef. Infatti la scelta non può essere effettuata disgiuntamente e la coppia dovrà quindi indicare un solo soggetto per tipologia di destinazione.

Dichiarazione congiunta 730: come richiederla

La dichiarazione congiunta 730 può essere richiesta al momento della compilazione del modello cartaceo. In questo caso è sufficiente barrare la casella “dichiarazione congiunta” presente sul modello stesso, ed utilizzare come soggetto dichiarante chi ha un sostituto d’imposta.

Se si decide invece di utilizzare la dichiarazione 730 precompilata 2017, entrambe i coniugi dovranno inserire il codice fiscale del partner, che apparirà quindi come congiunto. Se entrambi effettuano questa operazione, i dati confluiscono in un’unica dichiarazione.

Anche se fino ad ora abbiamo fatto riferimento ai coniugi, è bene precisare che anche le persone unite civilmente possono effettuare un’unica dichiarazione. Sono invece escluse le coppie conviventi, anche se registrate all’anagrafe come residenti presso la medesima abitazione.

In caso di dubbi o difficoltà con il 730 precompilato 2017 o con il modello cartaceo, consigliamo di rivolgersi ad un professionista abilitato o ad un CAF per ricevere l’assistenza necessaria.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
La beffa degli 80 euro

Fabio Ferrara, commercialista del 02/07/2015

Nel modello di dichiarazione dei redditi riguardante il periodo d’imposta 2014, è stato introdotto...

Deduzioni Iva per omaggi natalizi

del 10/12/2010

All’approssimarsi delle festività natalizie è consuetudine che le imprese, grandi e piccole, porgano...

Le novità del Modello Unico 2011

del 30/12/2010

Cambia sia nella grafica sia nei contenuti il modello Unico per il 2011. Tra le novità la cedolare s...