Consulenza o Preventivo Gratuito

Pensioni anticipate: è in arrivo la busta arancione

del 31/01/2017

Pensioni anticipate: è in arrivo la busta arancione

Novità in arrivo per la platea degli aventi diritto alla pensione anticipata: l’INPS ha infatti annunciato un nuovo invio di comunicazioni specifiche.

INPS: busta arancione in arrivo

La modalità scelta dall’INPS per mettersi in contatto con chi ha diritto a uscire anticipatamente dal mondo del lavoro è la busta arancione, già nota per essere stata utilizzata per la comunicazione dei contributi versati ai lavoratori dipendenti.

Il nuovo invio riguarderà 285.000 persone, che dovrebbero ricevere la comunicazione a partire dal mese di febbraio. Non tutti gli interessati riceveranno però una busta cartacea: infatti l’invio postale è previsto per circa 150.000 persone, mentre le restanti riceveranno una comunicazione analoga tramite e-mail.

Cosa contiene la busta arancione?

La comunicazione relativa alla possibilità di usufruire dell’APE, cioè della fuoriuscita anticipata dal mercato del lavoro, ha come primo obiettivo quello di rendere chiare le modalità di applicazione della pensione anticipata stessa, secondo le misure previste dall’ultimo provvedimento finanziario del governo.

Ogni comunicazione conterrà inoltre le informazioni relative ai contributi del singolo lavoratore, in modo da presentare un panorama chiaro per quanto riguarda la situazione pensionistica individuale.

Secondo il presidente Tito Boeri, che ha presentato l’invio delle comunicazioni, è probabile che la platea degli interessati a ricevere informazioni sia elevata, anche a fronte dell’aumento dell’età necessaria per accedere alla pensione.

Il secondo obiettivo della comunicazione INPS è inoltre quello di avvicinare i cittadini alle modalità di fruizione dei servizi digitali; infatti coloro che riceveranno un’e-mail dall’INPPS saranno inviatati alla richiesta del PIN di accesso ai servizi online dell’istituto o alla richiesta dell’identità digitale Spid, utile non solo per l’accesso al portale INPS ma per la comunicazione con molte realtà della pubblica amministrazione.

Mentre scriviamo restano ancora da chiarire alcuni aspetti relativi all’APE, che saranno oggetto di specifici decreti attuativi.

Ricordiamo infine che chiunque, anche se non riceverà la lettera arancione o la comunicazione via e-mail dall’INPS, può richiedere il PIN per l’accesso ai servizi telematici dell’INPS, tramite una semplice procedura presente sul sito, che prevede il rilascio immediato di parte del codice di accesso e la ricezione via posta della seconda parte.

L’accesso all’area riservata del sito INPS prevede, tra le altre, la possibilità di consultare la propria storia contributiva e simulare la pensione futura in base ai contributi accumulati e alla posizione lavorativa occupata al momento della richiesta.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Pensioni: le novità del 2011

del 27/12/2010

Dal prossimo anno cambiano i requisiti e modalità di percezione degli assegni di previdenza. Nel det...

Incentivi per chi assume over 50

Rag. Maurizio Cason Villa del 09/05/2012

Il Consiglio dei Ministri ha presentato il 23 marzo 2012 il disegno di legge di riforma del mercato...

Innalzamento dell'eta pensionabile per le donne

Dott. Paolo Mussi del 11/07/2011

Scrivere di pensioni è sempre stato difficile, tanto più in concomitanza con manovre economiche più...