Consulenza o Preventivo Gratuito

Canone RAI 2017: scadenza per esonero dal pagamento

del 19/12/2016

Canone RAI 2017: scadenza per esonero dal pagamento

Quali sono i termini per richiedere l'esonero dal pagamento del canone RAI 2017? Chi può farne richiesta? Scopriamolo nella guida che segue.

La dichiarazione di non detenzione

A partire dall'introduzione del pagamento del canone RAI in bolletta, è stato attuato il principio per il quale chiunque sia titolare di un contratto di fornitura dell'energia elettrica, presumibilmente è in possesso anche di un apparecchio televisivo. Per questo motivo, qualora si fosse titolari di un contratto dell'energia ma non di una TV, è necessario sottoscrivere una dichiarazione specifica, senza la quale il canone deve essere corrisposto. 

La dichiarazione deve essere presentata solo nel caso in cui non sia presente nessuna televisione, anche se acquistata o di proprietà di altri famigliari; in questo caso infatti il canone è dovuto, anche se titolare del contratto dell'energia elettrica e proprietario della televisione sono due persone distinte. Vediamo ora come richiedere l'esonero dal pagamento del canone TV.

Come presentare la domanda di non detenzione di un televisore

Il modulo relativo alla dichiarazione di non detenzione di una TV può essere scaricato dal sito dell’Agenzia delle Entrate o da quello della RAI. La domanda può essere inoltrata direttamente online per i possessori delle credenziali di accesso al sistema Fisconline dell'Agenzia delle Entrate o da un intermediario abilitato, come centri di assistenza fiscale e professionisti. 

Solo in caso di impossibilità di trasmissione telematica del modello, è possibile effettuare l'invio cartaceo tramite raccomandata (l'indirizzo a cui inviare la comunicazione è: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino).

La dichiarazione deve essere inviata anche da coloro che hanno già provveduto alla richiesta per il 2016. Infatti la dichiarazione ha la validità di un anno, e deve quindi essere ripresentata all'inizio di ogni anno solare. Per il 2017 il termine ultimo di presentazione è stato fissato al 31 gennaio. Tuttavia consigliamo a chi ne avesse diritto di inoltrare la domanda per l'esenzione del pagamento già nel mese in corso, in quanto il primo addebito del canone RAI 2017 è previsto insieme alla fattura dell'energia di gennaio, e per questo motivo il pagamento potrebbe essere inviato anche a chi effettivamente non detiene un televisore.

Non è infatti escluso che i fornitori di energia emettano l’addebito in fattura anche per coloro che avevano presentato richiesta di esenzione nell'anno precedente, in quanto, come detto, l'esenzione ha validità per il solo anno solare di presentazione.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Riaddebito di spese tra professionisti

del 16/09/2010

La Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro ha emesso un parere che precisa le modalità di trattam...

No all'Irap per il commercialista in Cda

del 20/09/2010

Il commercialista che ha prodotto reddito derivante dalla sua attività come membro di consigli di am...

Rettifica Iva legittima

del 22/09/2010

Quando l'accertamento bancario intervenuto sul contribuente è sufficientemente motivato, il che sign...