Consulenza o Preventivo Gratuito

Riaddebito di spese tra professionisti

del 16/09/2010

Riaddebito di spese tra professionisti

La Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro ha emesso un parere che precisa le modalità di trattamento tributario del riaddebito delle spese dall'uno all'altro professionista qualora, senza esservi associazione, si fruisce dello stesso studio e di altri servizi. Nel dettaglio se due professionisti non associati e condividono beni e servizi, come locali e segretaria, i cui costi sono sostenuti da uno solo di essi, il riaddebito delle spese all'altro professionista nella misura del 50% va effettuato mediante fattura soggetta ad Iva.

L'imposta va quindi applicata anche se le spese riaddebitate non sono soggette ad Iva, dopo essere incluse nella fattura. Inoltre nella fattura non dovrà essere indicata alcuna ritenuta. Se il riaddebito riguarda costi e spese che sono soggette, ai fini Irpef e Irap, a limiti alla loro deducibilità, anche l'importo del rimborso ottenuto andrà a ridurre il costo sostenuto e contabilizzato.

La cassa di previdenza dei Cdl non sottopone a comunque a contributi previdenziali il riaddebito delle spese in questione.

a cura della Redazione

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
A Milano il fisco si paga a rate

del 16/07/2010

Secondo i dati della società che dal 2006 si occupa della riscossione delle imposte per conto dello...

I Dottori commercialisti e la nuova tariffa unificata

del 16/07/2010

Ieri il Consiglio di Stato ha dato parere positivo sulla nuova tariffa unificata dei dottori comme...

La firma elettronica per le operazioni notarili

del 20/07/2010

Attraverso la firma elettronica si potranno firmare gli atti delle operazioni notarili per quanto ri...