Consulenza o Preventivo Gratuito

Codice della strada: in arrivo un nuovo sistema di accertamento delle infrazioni

del 29/11/2016

Codice della strada: in arrivo un nuovo sistema di accertamento delle infrazioni

Chiariamo subito che ciò di cui tratteremo nelle righe che seguono è un sistema sperimentale adottato, nel momento in cui scriviamo, solo dal comune di Pisa. Tuttavia l'argomento è a nostro parere interessante per tutti i cittadini, in quanto nulla esclude che esso possa essere esteso anche ad altre aree del territorio nazionale.

Nuvola: l'evoluzione del controllo stradale

Il nuovo sistema per il controllo dei veicoli in transito si chiama Nuvola (ma il nome completo sarebbe Nuvola It urban security-street monitoring). Nuvola è un sistema in grado di segnalare, in tempo reale al passaggio di un veicolo, la regolarità di diversi aspetti che potrebbero portare ad un'infrazione, come l'assenza di copertura assicurativa, la mancata revisione del veicolo o l'accesso in aree non consentite al tipo specifico di mezzo. Secondo quanto anticipato, il sistema sarebbe inoltre in grado di identificare le targhe corrispondenti a veicoli rubati o ai quali non è consentita la circolazione, come avviene per quelli sottoposti ad un fermo amministrativo o ad altre procedure che non consentono la circolazione, nonostante il veicolo venga affidato in custodia al proprietario. 

Il dispositivo è stato concepito per essere utilizzato in mobilità, e potrà quindi essere impiegato in caso di necessità specifiche, come per il controllo degli accessi alle aree a traffico limitato o per i normali controlli che avvengono sui veicoli in transito. 

I controlli e le emissioni delle sanzioni

Il funzionamento del dispositivo è piuttosto semplice; una telecamera identifica la targa del veicolo in transito, che viene confrontata con un database che contiene la registrazione di tutti i dati relativi ai veicoli, come assicurazioni, revisioni o procedure specifiche come i sequestri amministrativi.

Inoltre questo dispositivo di controllo del traffico stradale in tempo reale consente la creazione di liste specifiche di veicoli, da utilizzare ad esempio nel controllo degli accessi alle aree a traffico limitato o riservate a specifiche categorie di veicoli. 

In caso di irregolarità, l'emissione di una multa sarà praticamente immediata e verrà inviata tramite i canali consueti ai possessori dei veicoli interessati.

Al momento il nuovo sistema sarà in dotazione della polizia municipale di Pisa, ma non è escluso che esso venga adottato da altre città e da altri corpi di polizia. Rispetto ai sistemi conosciuti fino ad ora e già utilizzati per il controllo stradale, il sistema descritto presenta un maggior numero di casi controllabili e quindi di ipotetiche irregolarità riscontrabili sui veicoli oggetto di accertamento.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Infrazioni al Codice della strada: ricorso al Prefetto

del 08/07/2010

Sgombriamo subito il campo da un equivoco, l’unico atto che può essere giuridicamente impugnato è c...

Non perde punti chi non dichiara il conducente

del 14/07/2010

Se non si dichiara il nome del conducente in seguito ad un’infrazione al Codice della strada non si...

Multe: novità col nuovo Codice della strada

del 19/07/2010

Il nuovo Codice della strada riguardante le infrazioni impedisce ai comuni di fare cassa con gli i...