Consulenza o Preventivo Gratuito

Come funziona il bonus cultura per i diciottenni

del 15/11/2016

Come funziona il bonus cultura per i diciottenni

Scopriamo come funziona il cosiddetto bonus 500 euro per i diciottenni, come viene comunemente denominato il bonus cultura promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Nella guida che segue tutto ciò che è utile sapere sul bonus e come richiederlo.

Bonus cultura: 500 euro per tutti i diciottenni

Pochi giorni fa ha preso il via l'iniziativa annunciata a fine 2015, volta a favorire l'accesso alla cultura per i neo diciottenni. Tutti coloro che hanno compiuto o che compiranno 18 anni durante l'anno in corso (cioè i nati nel 1998) potranno quindi richiedere l'accesso ad un bonus di 500 euro, che può essere speso presso le strutture e gli esercenti convenzionati per l'accesso a mostre, concerti ed eventi culturali e per l'acquisto di libri. Il bonus deve essere interamente speso entro il 31 dicembre 2017, pena la perdita delle somme residue. Diversamente da quanto annunciato nelle prime ipotesi del progetto, ai diciottenni non verrà fornita una card fisica con l'importo precaricato. È invece necessario utilizzare un'app dedicata e registrarsi tramite la procedura che spiegheremo nel paragrafo che segue.

Bonus per i diciottenni: come registrarsi

Per ottenere il bonus di 500 euro è necessario che la persona interessata abbia già ottenuto l'identità digitale denominata Spid. Nel caso non si sia in possesso della nuova identità digitale, è necessario effettuare la registrazione al nuovo sistema di identificazione, accessibile solo per coloro che hanno già raggiunto la maggiore età. La procedura di registrazione non è delle più immediate, e al momento può essere fatta rivolgendosi a Poste Italiane, Tim, InfoCert e Sielteid, con modalità talvolta leggermente diverse a seconda del fornitore scelto.

Una volta ottenuta l'identità digitale, i ragazzi possono scaricare un'app dedicata denominata 18app. L'accesso all'applicazione avviene tramite le credenziali precedentemente ottenute. A questo punto è possibile usufruire dei 500 euro di bonus, da scegliere tramite le opzioni presenti sull'app stessa. Per usufruire di eventi culturali dal vivo, è necessario creare un buono, che può essere mostrato sia in formato digitale sia stampato come se si trattasse di un comune biglietto. Ad ogni acquisto viene scalata la somma corrispondente dal bonus, che tuttavia in alcuni casi può essere oggetto di rimborso per gli eventi non fruiti.

Una curiosità: il bonus cultura non permette l'acquisto di cd o DVD di alcun genere, ma permette invece l'acquisto di e-book e audiolibri. Per quanto riguarda gli spettacoli per i quali è possibile usufruire del bonus, oltre agli eventi culturali, sono presenti le fiere (ma solo se di argomento inerente alla cultura) e i circhi.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
STUDI COMPETENTI IN MATERIA
SULLO STESSO ARGOMENTO
Diritto del padre al congedo

Rag. Maurizio Cason Villa del 22/02/2012

Con una sentenza dello scorso 9 febbraio 2012 viene riconosciuto al padre il diritto di usufruire d...

Aumentano i prestiti, scende il credit crunch

Fabio Ferrara, commercialista del 19/09/2014

Secondo quanto emerge dal bollettino mensile dell’ABI, in Italia, sembra si sia deciso a porre un...

Banche e uso del contante

Dott. Franco Alessio del 02/03/2015

L’uso del contante da alcuni anni è legato ad un’altalena normativa che sembra non riesca mai a...