Consulenza o Preventivo Gratuito

Fare causa d'ora in poi costerà di più

del 16/07/2010

Fare causa d'ora in poi costerà di più

Il maxiemendamento alla riforma finanziaria prevista dal Ministro Tremonti introduce un aumento del 10% al contributo unificato relativo ai giudizi civili (art. 48-ter).
Tradotto in termini economici ciò vuol dire un aumento di 3 euro per i processi fino a 1.100 euro di valore (il c.u. passa da 30 a 33 euro); di 7 euro per i processi tra 1.100 e 5.200 euro (il c.u. passa da 70 a 77 euro); di 17 euro per i processi tra 5.200 e 26.000 euro (il c.u. passa da 170 a 187 euro); di 34 euro per i processi tra 26.000 e 52.000 euro (il c.u. passa da 340 a 374 euro); di 50 euro per quelli tra 52.000 e 260.000 euro (il c.u. passa da 500 a 550 euro); di 80 euro per i processi tra 260.000 e 520.000 euro (il c.u. passa da 800 a 880 euro); di 111 euro per quelli con valore superiore a 520.000 euro (il c.u. passa da 1.110 a 1221 euro).

A questi si aggiungono i processi di esecuzione immobiliare con un aumento del c.u. che passa da 200 a 220 euro, altri processi esecutivi che salgono a 110 euro (dai 100 prima previsti), i processi di opposizione agli atti esecutivi che balzano a 132 euro di c.u. dai 12o prima previsti. Restano invece immodificati i processi esecutivi mobiliari di valore fino a 2500 euro il cui contributo unificato resta fisso a 30 euro.

Gli importi di cui sopra entreranno in vigore dopo la pubblicazione della relativa legge di conversione del decreto in Gazzetta Ufficiale. Sarà chi da l'input all'avvio del processo a dover corrispondere il contributo unificato nel momento in cui avvia il procedimento e il calcolo dello scaglione viene effettuato considerando il valore della causa dichiarato nell'atto introduttivo. La controparte sarà tenuta al relativo pagamento del c.u. solo in caso modifichi il valore della casa stessa in seguito ad iniziativa processuale (classico caso sarà la presentazione di domanda riconvenzionale).

In cosa si traduce per l'utente questo aumento? In un maggior fondo spese da dover corrispondere all'avvocato all’avvio del procedimento.
Il nuovo gettito che produrrà la riforma servirà a finanziare l'assunzione di nuovi magistrati in ruolo vincitori del concorso.

a cura della Redazione

16/07/2010

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Corte di Cassazione: online i ricorsi

del 08/07/2010

Finalmente può partire il protocollo che permette agli avvocati la consultazione online dei ricors...

In arrivo il Regolamento di attuazione sulla conciliazione

del 20/09/2010

Fa già discutere per alcune carenze e zone d’ombra rilevate dal Consiglio di stato e dal Consiglio n...

Ok alle dichiarazioni rese da teste non individuato

del 21/09/2010

La Corte di cassazione ha legittimato l'operato dei giudici di appello che hanno ammesso la condanna...