Consulenza o Preventivo Gratuito

Canone RAI: disponibile il rimborso online

del 30/09/2016

Canone RAI: disponibile il rimborso online

Era atteso da tempo il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate per consentire la richiesta di rimborso online per il canone RAI addebitato erroneamente nella bolletta dell'energia elettrica. Vediamo come funziona e come richiedere il rimborso dell'addebito non dovuto.

Canone RAI non dovuto: il rimborso è anche online

In un recente comunicato stampa, l'Agenzia delle Entrate ha reso nota la possibilità di richiedere il rimborso del canone RAI non dovuto anche tramite la modalità online. A questo scopo è stata prevista un'applicazione specifica, presente sul sito dell'Agenzia stessa, alla quale chiunque può accedere purché in possesso delle password di registrazione ai sistemi Fisconline o Entratel. Nel caso in cui non si sia ancora registrati invece, è possibile chiedere le chiavi di accesso tramite le modalità indicate sul sito stesso. Precisiamo che l'invio del PIN per l'accesso ai servizi telematici dell'Agenzia non è però immediato, in quanto il sistema di registrazione prevede l'invio di parte del codice di accesso tramite posta ordinaria. 

La procedura di richiesta di rimborso del canone non dovuto non differisce nella sostanza da quella già resa nota per l'invio cartaceo del rimborso. In particolare l'Agenzia delle Entrate ha specificato che anche nella richiesta online è necessario prestare la massima attenzione alla compilazione della sezione che richiede il motivo di richiesta del rimborso. Come indicato nelle istruzioni disponibili al momento di utilizzo della procedura online, la richiesta di restituzione del canone versato è prevista per sei motivazioni diverse, contraddistinte con un codice numerico da uno a sei. È importante prestare attenzione a questo aspetto, in quanto un'errata indicazione potrebbe rallentare o addirittura compromettere la corretta presa in carico della pratica di rimborso del canone RAI.

Come avviene il rimborso

Se la pratica viene accettata, cioè se l'Agenzia riconosce un errore nell'addebito del canone televisivo, il rimborso avviene direttamente nella prima bolletta dell'energia elettrica disponibile. Nel caso in cui il rimborso tramite il fornitore non vada a buon fine o sia impossibile, sarà l'Agenzia stessa ad erogare quanto dovuto al contribuente.

Precisiamo infine che l'invio della richiesta di rimborso online è equiparabile del tutto all'invio cartaceo, e che quindi chi ha già provveduto a richiedere il rimborso tramite questa modalità non dovrà effettuare anche la richiesta online, e viceversa.

Oltre alle modalità citate, la richiesta di rimborso può essere inviata anche tramite posta elettronica certificata (Pec), all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it utilizzando anche in questo caso i moduli scaricabili dal sito dell'Agenzia delle Entrate.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Riaddebito di spese tra professionisti

del 16/09/2010

La Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro ha emesso un parere che precisa le modalità di trattam...

No all'Irap per il commercialista in Cda

del 20/09/2010

Il commercialista che ha prodotto reddito derivante dalla sua attività come membro di consigli di am...

Rettifica Iva legittima

del 22/09/2010

Quando l'accertamento bancario intervenuto sul contribuente è sufficientemente motivato, il che sign...