Consulenza o Preventivo Gratuito

Come si diventa investigatore privato

del 17/08/2016

Come si diventa investigatore privato

Se si pensa ad un investigatore privato, il nostro immaginario ci porterà probabilmente a pensare a qualcuno degli investigatori incontrati in film e romanzi gialli. Tuttavia la figura professionale dell'investigatore privato ha diverse possibilità di impiego nel mondo reale. Scopriamo quale percorso è necessario compiere per diventare professionisti in questo settore.

Come diventare investigatore privato: il percorso formativo

Non esiste un percorso formativo predefinito per diventare investigatore privato; tuttavia, a seconda della tipologia di ruolo che si vuole ricoprire, la legge in vigore prevede l'obbligo di un titolo di studio che si differenzia a seconda della specificità della figura stessa. Sempre necessaria per lo svolgimento della professione di investigatore privato è l'autorizzazione da parte della prefettura, che ha validità su tutto il territorio nazionale, a prescindere dal luogo di rilascio. La licenza per lo svolgimento della professione deve essere accompagnata da specifici corsi di formazione fino al raggiungimento di almeno cinque anni di attività professionale.

Investigatore privato: le figure professionali e i requisiti

Come detto in precedenza, a seconda della tipologia di ruolo che si intende ricoprire variano anche i requisiti necessari per potere esercitare la professione di investigatore. Chi intende aprire un'attività di investigazioni ed esercitare quindi il ruolo di investigatore titolare, deve aver ottenuto almeno un diploma di laurea in giurisprudenza, sociologia, scienze politiche, economia, scienze dell'investigazione, psicologia ad indirizzo forense o aver superato un corso specifico in materia di investigazione civile (di solito organizzato presso le università o dalle regioni). Il titolo di studio non è invece obbligatorio per chi ha svolto attività investigativa nelle forze di polizia per un periodo di almeno cinque anni (a patto che non siano trascorsi più di quattro anni dalla fine dell'incarico) e per chi ha svolto almeno tre anni di pratica presso un investigatore privato.

Per lavorare come investigatore privato dipendente è invece sufficiente un diploma di scuola media superiore, di qualsiasi tipologia. In alternativa al titolo di studio anche per questo tipo di figura professionale, è possibile esercitare il ruolo anche in seguito ad uno specifico corso di formazione o aver portato a termine un periodo di pratica di almeno tre anni, con un'occupazione non inferiore alle 80 ore mensili.

In tutti i casi la pratica per l'esercizio della professione deve essere svolta presso un investigatore privato con almeno cinque anni di esperienza sul campo.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Le intercettazioni telefoniche: quando sono lecite

Dott. Marco Corvino del 08/05/2012

Molto frequentemente, purtroppo, nel corso dei miei lunghi anni di esperienza come investigatore pr...

Investigatore privato: come riconoscere un bravo professionista

Redazione del 13/05/2016

Sono moltissimi i casi nei quali potrebbe essere utile rivolgersi a un investigatore privato. Ma com...

Investigatore privato: intercettazione lecite

Redazione del 30/06/2016

Quali sono le attività che un investigatore privato può svolgere legalmente nell'esercizio della pro...